Inizia con una vittoria il campionato regionale di C Silver per i Lupi rossoblù del Basket Serravalle. Impegnati sul campo amico del PalaPatri contro i biancoverdi di Vercelli nell’insolita collocazione della domenica i ragazzi di coach Gatti hanno prevalso al termine di una gara tosta giocata su ritmi sostenuti.

Molti i volti nuovi, con un ritorno eccellente, la guardia Serafin che dopo un salto nel campionato lombardo è ritornato all’ovile di Serravalle dove aveva impressionato per rendimento tecnico e di temperamento. Partiti Becerra, Marotto, Bonadeo (per lui una scelta professionale, ma in tribuna a seguire gli ex compagni), Banin, ecco arrivare il play torinese D’Arrigo, il casalese Costamagna e il centro Bigoni da Genova. Molto giovane la squadra della città degli scavi di Libarna con Parodi, Chiappino confermati, ma anche con Scotto (classe ’97) e i due giovanissimi Poletti e Collina.

Passando al parquet la partenza rossoblù è confortante con Bigoni che prende per mano i compagni realizzando sia da sotto che da fuori e fatturando 9 punti nel primo quarto; esattamente la metà dei punti messi a segno da Serravalle nel primo quarto che i padroni di casa chiudono sul +8 (18 a 10).   Ma è tutto il quintetto dei padroni di casa con Costamagna in campo come lungo atipico a giocare in modo apprezzabile con azioni in velocità e sembra che Vercelli sia in difficoltà.

Nel secondo quarto, però rientrano gli ospiti guidati da Danna e Manitta che ribaltano l’inerzia della partita portando dalla loro parte l’inerzia.  Serravalle gioca in modo troppo scolastico cercando di eseguire lo schema senza guardare cosa la difesa concede.

All’attacco sterile dei padroni di casa si contrappone un dinamico attacco dei biancoverdi ospiti con Danna e Manitta a prendersi responsabilità in fase realizzativa ed i compagni a dare degna assistenza. Vercelli raggiunge e supera nel punteggio i padroni di casa che realizzano nel quarto la miseria di 11 punti subendone il doppio.   All’intervallo lungo gli ospiti sono avanti di tre punti 29 a 32.

I serravallesi si ridestano ad inzio terzo quarto, ma non riescono ad imporre la maggiore fisicità vicino a canestro e quindi, seppur riesca a riportarsi in testa nel punteggio, non riesce a scrollarsi di dosso gli ospiti che, anzi, si dimostrano presenti e in serata specie nel tiro da oltre l’arco. Alla terza sirena Serravalle conduce con il minimo scarto 46 a 45.

La partita prosegue con un sostanziale equilibrio fino a due minuti dalla fine quando Serravalle riesce a mettere a segno tre attacchi consecutivi con esito positivo con altrettante buone difese che permettono ai Lupi di mettere un vantaggio, seppur risicato tra le due formazioni.

Vercelli non è disposta a mollare l’osso ed anche quando si è sul + 8 per i padroni di casa con circa 1 minuto da giocare sul cronometro i biancoverdi ci provano; Manitta dalla lunetta realizza il primo tiro libero a disposizione e sul secondo tentativo sbaglia intenzionalmente recuperando il rimbalzo e trasformandolo in tre punti con un tiro da oltre l’arco che va a bersaglio.

Parodi, che a dire il vero aveva un po’ pasticciato nella prima parte di gara, realizza in sottomano e poi recupera due palloni di fila che sono ossigeno per i Lupi. Serravalle può quindi amministrare sino alla sirena finale che certifica la prima vittoria  66-60 per i rossoblù.

BC Serravalle:  Chiappino 2, Parodi 5, D’Arrigo 14, Costamagna 5, Ponta ne, Poletti, Scotto, Mozzi 5, Serafin 2, Bigoni 24, Poggi 9, Collina ne. Allenatore Edo Gatti

Basket Club Vercelli Rices:  Arditi 3, Castano 7, Tamarindo 5, Manitta 13, Cornaglia 4, Giordano 3, Sabotino 2, Danna 18, Morello 5, Vercelloni, Reiser. Allenatore Galdi