Bosio saluterà oggi per l’ultima volta Luca Grosso, 55 anni, scomparso lunedì in un incidente sul lavoro a Parodi Ligure, mentre guidava un trattore cingolato che si è ribaltato nella vigna della sua azienda, La Caplana. Una tragedia che ha commosso tutta la Val Lemme, dove Luca era conosciuto anche per la sua attività di allenatore di calcio a Carrosio, dove allenava i bambini della squadra Primi calci del Carrosio Calcio. E tra coloro che gli renderanno omaggio oggi alle 15, nella chiesa dei santi Pietro e Marziano, ci saranno proprio i bambini e i ragazzi del sodalizio vallemmino.

Luca Grosso

La società ha già fatto sapere che intende intitolare a Luca il torneo di calcio giovanile che si svolge ogni anno a Gavi, nel PalaGavi, durante l’inverno. In segno di lutto a Bosio sono stai annullati la cena prevista stasera lungo le vie del rione Serra e l’evento di venerdì prossimo, secondo appuntamento del Bfestival, il concerto con le musiche delle Quattro province. Il nulla osta della magistratura alle esequie è arrivato ieri, dopo che in mattinata è stata eseguita l’autopsia sulla salma dell’uomo. Grosso lascia la moglie, Carmen Guido, vicesindaco di Bosio dal 2014, e i loro tre figli, Alice, Irene ed Elia.

CONDIVIDI
Articolo precedenteCinghiali: sospeso il piano di abbattimento. Il Tar accoglie il ricorso degli animalisti.
Articolo successivoEasy Rider: la Libertà tra sogno e paura