Castellazzo: è quasi l’ora di festeggiare. Calcio Tortona sempre più terzo

Biancoverdi vittoriosi con il centesimo gol di Piana. Una rete di Merlano lancia i tortonesi che rinsaldano il tero posto. Pari per la Bonbonasca, Valenzana che cade a Savigliano

0
1238

Una giornata che potrebbe rivelarsi decisiva per Castellazzo e Calcio Tortona, entrambe impegnate nella corsa per la Serie D. Due vittorie, due successi che rinsaldano le rispettive posizioni. Per il Castellazzo una vittoria di misura sull’Albese che a tre turni dalla fine del campionato e con 9 punti a disposizone resta a +7 dal Saluzzo. Nel derby proprio con i tortonesi di domenica prossima, in caso di vittoria o pareggio (dipenderà anche da cosa faranno i cuneesi con il Colline Alfieri) potrebbe laurearsi già campione del Girone B di Eccellenza.

Biancoverdi che si trovano di fronte un’Albese in cerca di riscatto, ma deve fare i conti con un Castellazzo in gran forma. Primo tempo lento e poco esaltante, mentre nella ripresa non mancano le emozioni. Gli albesi contengono e puntano tutto sul contropiede, ma all’84°Genocchio è il più lesto a risolvere una mischia per il vantaggio biancoverde. Passano appena due minuti e Viscomi atterra un avversario in area. Dal dischetto va Capaccioli che impatta il parziale. Ma il Castellazzo non demorde e si dimostra vera regina del campionato con Piana che devia in porta il suo centesimo fondamentale gol di mancino su assist di Cabella.

I tortonesi invece arrivavano da due pareggi consecutivi, e con il Cavour giunge una vittoria davvero importante, visto che il Rivoli cede con il Saluzzo e resta insieme alla Pro Dronero a -4 dai tortonesi. Il dodicesimo risultato utile consecutivo permette al Calcio Tortona di puntare dritti al secondo posto che varrebbe un posto più che favorevole nei complicati playoff dell’Eccellenza. Contro i torinesi è decisivo Merlano arrivato al 20° che replica un quarto d’ora dopo, ma l’arbitro annulla per un presunto fallo.

Il Calcio Tortona domina e l’uno a zero sta stretto ai biancoblù che sfiorano il raddoppio ancora con Mazzariol. Vittoria meritata e terzo posto virtualmente blindato. Ora i tortonesi chiedono una “mano” agli ormai quasi campioni del Castellazzo, per coronare una stagione fin qui davvero esaltante prima del turno di riposo.

Di sicuro a ringraziare i tortonesi (il Cavour è diretta concorrente per la salvezza dei gialloblù) e a ricambiare sono stati i ragazzi della Bonbonasca che hanno fermato la Pro Dronero sull’1-1. Inizio fortissimo degli alessandrini che passano dopo neanche un minuto Massaro vola verso la porta della  Pro Dronero e fulmina il portiere Cammarota. Passano altri quattro minuti e Galfré gira di testa per il pareggio degli ospiti. Il risultato non cambierà più, ma la Bonbon sfiorerà il gol in diverse occasioni. Pagano di testa chiama alla gran parata il portiere cuneese, ma poco dopo è miracoloso Ferraroni a salvare sulla gran botta di Dotto.

Più difficile la ripresa con ancora Ferraroni davvero protagonista ancora su Dotto. Nel finale, però esce di nuovo la squadra gialloblù con Massaro prima che chiama il portiere a deviare in angolo e poi con Boyomo che di testa da pochi passi manda alto. In pieno recupero poi un’occasione per parte con Ferraroni che sventa la terza palla gol per la Pro e Massaro che nell’ultima azione della gara colpisce il palo facendo disperare i tifosi locali. Un pari che alla fine si può dire giusto.

Va ko la Valenzana Mado dopo un periodo più che positivo. Il Savigliano, però riesce a preavalere con una partita che ha visto gli orafi cercare di tornare dalla città cuneese con almeno un punto, che sarebbe stato, è il caso di dirlo, oro. Invece i saviglianesi vincono meritatamente con una gran botta di De Peralta che al volo realizza una gran rete. In precedenza peraltro il sudemericano aveva sbagliato un rigore. Per la Valenzana non sono ancora tramontate le speranze playout, ma serviranno tre risultati positivi per i rossoblù.