Novi Ligure

  • Venerdì 21, dalle 21

In occasione di “Novi da scoprire“, saranno eccezionalmente aperti i sotterranei  della città con la possibilità di effettuare una visita guidata al loro interno.

Contemporaneamente proseguono i Venerdì di Luglio con i Disco Fever 70’s e 80’s, il gruppo Alta Moda dj set in vinile con Francesco Fontes e mercatini vinile e Vintage.

Info: costo visita guidata 2€


Pozzolo Formigaro

  • Sabato 22, dalle 20

Il Gruppo Astrofili di Arquata Scrivia organizza nel giardino interno del castello, la “Cena       con il naso all’insù” , un mix di (G)Astronomia e divertimento! Ottimi e selezionati vini del Monferrato saranno il giusto abbinamento al buffet gastronomico, durante il quale due simpatici intrusi aiuteranno i presenti a comprendere meglio gli spazi astrali che ci sovrastano. Gli  astrofili saranno a disposizione per illustrare attraverso l’ausilio di telescopi le stelle, gli astri e le galassie.

________________________________________________________

Gavi

  • Sabato 22, dalle 15

La Pro Loco di Gavi in collaborazione con gli esercenti di Gavi ha deciso di organizzare, per il 7° anno consecutivo, sabato 22 luglio 2017, Rock in Gavi per i giovani. I gruppi si esibiranno dalle ore 21.30 in centro paese a Gavi.

Anche in questa edizione non manchera’ il raduno per tutti gli appassionati di Custom e Harley con il seguente programma:

– ore 15:00 inizio iscrizioni (euro 10 con gadget)

– ore 16:00 partenza del giro turistico tra le colline di gavi (circa 20 km)

– ore 17:00 ritorno a gavi e visita alla cantina produttori del gavi con degustazione

– ore 19:00 apertura stand gastronomici

– ore 21:30 inizio concerto rock

Durante la manifestazione la Pro loco animerà le vie del centro con alcuni stand gastronomici dedicati alla somministrazione di piatti tipici della zona.

Info: 3473670051 – 3393109325


Gavazzana

  • 22 & 23 luglio – 29 & 30 luglio

Torna la celebre Sagra del Pesce e del Cortese di Gavazzana organizzata ormai da oltre vent’anni al celebre Belvedere San Martino, cornice naturale per uno dei panorami più invidiati della provincia. E pensare che all’inizio la festa si riduceva a qualche piatto condiviso nel piccolo giardino della SOMS. Oggi sono più di mille i coperti per sera.

Il piatto forte è il fritto misto, ma si trovano anche antipasti, come fantasie di mare, tris di carpacci di pesce, impepata di cozze, ma anche mix di formaggi e salume nostrano.

Quindi, i primi: linguine allo scoglio o alla bottarga, oppure trofie di castagne al pesto. Sapore di mare anche nei secondi: oltre al fritto di pesce, ci sono filetto di orata alla mediterranea e polpo alla piastra.

Poi, ancora, grigliata di carne, con contorni di patatine fritte ed insalata.

E con la macedonia e il dessert (zuppa inglese, crostata di ciliegie, bunet, torte impepata di cozze Il valore aggiunto di questa sagra che sta sui colli ma strizza gli occhi al mare, è quindi, nel menù, tra i più ricchi ed estivi della provincia.

Il borgo – arroccato a 334 metri sul livello del mare – e la location della sagra regalano poi un panorama sulla valle Scrivia che premia anche i più pigri: si cena sulla piazza e tra i giardini contigui alla chiesa parrocchiale dove sono allineati tavoli e panche in legno con vista sui colli sottostanti, segnati dai vigneti, dai boschi e dai campi con i colori diversificati dalle coltivazioni.


Cassano Spinola

  • Domenica 23, dalle 10

Esordio per la Festa della Trebbiatura, che ha come titolo “Le nostre radici” organizzata dalla Pro Loco di Cassano. Durante la giornata si potranno ammirare nuovi ed antichi mezzi per questa importante operazione contadina. Nel pomeriggio si passerà alla pratica con il laboratorio “Impariamo l’arte della pasta”, con le massaie che insegneranno ai bambini ad impastare.


Parco Capanne di Marcarolo

  • Domenica 23, dalle 9

Torna l’appuntamento con la Fiera del Bestiame delle antiche razze locali che comincerà con l’esposizione di bovini, ovini, caprini, equini, suini, avicoli e cunicoli con particolare attenzione alle razze tipiche dell’Appennino ligure – piemontese a rischio di abbandono.

Nel pomeriggio poi avverrà la presentazione e la premiazione dei migliori soggetti delle razze in esposizione. Contemporaneamente verranno esibiti alcuni macchinari e trattori d’epoca, avverranno dimostrazioni con buoi, muli, asini e cavalli e degli antichi mestieri. I bambini potranno sperimentare l’emozione di una passeggiata sugli asinelli.

Info: servizio navetta gratuito per l’Ecomuseo di Cascina Moglioni. areeprotetteappenninopiemontese.it

CONDIVIDI
Articolo precedenteNovi, lo sciopero dei mezzi pubblici
Articolo successivoSrt: “Nessun arresto, nessun avviso di garanzia”