I carabinieri di Molare hanno scoperto due truffe online in cui sono, putroppo per loro, caduti due cittadini rispettivamente di Cremolino e della stessa Molare. Ad operarla una cittadina rumena, ma residente a Crotone di 49 anni e una bolognese di 46. Si tratta di due casi distinti, ma con lo stesso modus operandi: le due donne si facevano pagare tramite accredito su Postepay, salvo scomparire un secondo dopo. 

Nel primo caso la perdita ammonta a 230 euro, mentre nel secondo a 200. Gli agenti sono stati in grado di risalire ai colpevoli grazie a un incrocio di dati, fra quelli relativi alle carte Postepay, ad alcuni siti di vendite, ai numeri in possesso delle vittime e alle mail comunicate. Insomma una tela che ha condotto alle due truffatrici. Nell’era dei pagamenti online la sicurezza al 100% di fare affari sicuri ancora non c’è, perciò le forze dell’ordine raccomandano sempre estrema cautela sia nei pagamenti che nell’inserimento di dati sensibili in rete.