Fine settimana di gare per l’Atletica Novese che era impegnata soprattutto nel Winter Trail del vino Derthona, gara che ha richiamato l’attenzione di moltissimi podisti da tutto il nord Italia e non solo. Una manifestazione che si è articolata su tre distanze: 10, 21 e 30 km. In tutti i casi la partenza era prevista da Carbonara Scrivia e gli organizzatori hanno deciso per la partenza simultanea di tutti i corridori iscritti alle tre competizioni.

Così un lungo serpentone di atleti ha affollato strade e sentieri sotto un cielo grigio e la nebbia che muta il panorama e tutto ciò che circondava i podisti. Il grande protagonista di giornata è stato senza dubbio il fango che ha reso ancora più impervio e faticoso ogni passo dei presenti.

La folta partecipazione novese inizia dalla distanza più corta dove arrivano anche i risultati più importanti. Su tutti va citata Teresa Repetto, che chiude al secondo posto fra le donne nonché 21^ assoluta nonostante un problema a poche centinaia di metri dall’arrivo che le ha fatto perdere tempo. Bene anche Hicham Dhimi e Valerio Ottoboni che giungono al 4° e 5° posto assoluto, poco davanti a Gianfranco Poggi (primo nella categoria di appartenenza) che è settimo. Segue Giuseppe Tardito al 19° posto nonché terzo nella propria categoria e Armando Greco che chiude appena dietro la Repetto, al 22° posto. In gara poi anche Francesco Gavuglio, Elena Borlandi (seconda nella propria categoria), Gerolamo Borghello e Tina Lassen.

Da segnalare nella gara il secondo posto assoluto dell’arquatese Diego Picollo con la maglia dei Maratoneti Genovesi.

Mentre i suddetti podisti riprendevano fiato, si riscaldavano e potevano farsi una bella doccia calda, chi era in gara per i 21 e i 30 km avevano già svoltato e proseguivano per il proprio percorso. Gianni Tomaghelli si evidenzia nella 21 km con il quindicesimo posto. Più indietro poi arrivano Maurizio Traverso, Fulvio Giacobbe, Mauro Bacchiocchi, Paolo Repetti, Andrea Mascherini e Roberto Moro.

Nella 30 km invece esordio importante con i colori biancocelesti per Giovanni Cavalli che è 33°, primo dei novesi al traguardo. Dietro di lui Riccardo Turolla, Giacomo Tofalo, Roberto Collini e Alberto Segatto.

Il gruppo biancoceleste pronto alla partenza del Memoria Sburlati

L’appuntamento derthonino ha catalizzato le attenzioni dei podisti novesi, ma non solo perché i colori biancocelesti si sono spostati anche nell’acquese con il “Memorial Sburlati” un cross sulla distanza di 5,8 km tenutosi ad Acqui Terme. La gara riserva una doppia soddisfazione. Diego Scabbio, una delle punte di diamante della società novese, coglie il secondo posto in 21’07”. Stessa cosa fa Lucrezia Lupi che al femminile è argento in 28’17”, mentre sfiora il podio Svitlana Tsymbal che conclude al quarto posto ma si consola con la coppa di categoria.

Ottima gara anche di Antonio Zarrillo, 12° nonchè primo di categoria, mentre Luigi Macciò, Massimo Orlando, Sergio Cao, Massimo Giacobbe ed Ennio Gattorna si sono piazzati più dietro.

Giovannino Mocci ha colto un ottimo bronzo nella sua categoria

Infine presenza anche in Liguria per la società biancoceleste e precisamente nella Scalata allo Scarpino, monte sulle alture di Genova che vedeva la partenza da Borzoli per una continua ascesa lungo 9 km. Ben 112 i partecipanti all’arrivo con Giovannino Mocci che chiude in 49^ posizione assoluta cogliendo il terzo posto nella categoria +65. Più dietro anche Roberto Conte che termina comunque con un discreto 86° posto.