Gavi docg: nuova cantina e spazi per degustazione e vendita a Il Rocchin

L'azienda vitivinicola ha inaugurato i nuovi locali alla presenza dell'assessore regionale Ferrero

0
2311
I nuovi psazi per la degustazione del Gavi docg dell'azienda Il Rocchin di Gavi
I nuovi spazi per la degustazione del Gavi docg dell'azienda Il Rocchin di Gavi

Proprio nel fine settimana del grande successo di Gavi for Arts, una delle aziende del Gavi docg ha festeggiato l’apertura della nuova cantina, del locale degustazione e del punto vendita. È Il Rocchin, in località Vallemme, a Gavi. La famiglia Zerbo è alla guida di questa tenuta da 100 ettari (di cui 44 coltivati a vite) dal lontano 1982, esattamente 35 anni fa, quando l’attività prevalente era l’allevamento di bestiame con la produzione di latte. Successivamente, venne sviluppata la coltivazione della vite, con l’impianto di nuove vigne di Gavi docg.

Un momento dell’inaugurazione dei nuovi locali a Il Rocchin

La prima linea di imbottigliamento è stata installata nel 1992, un quarto di secolo fa. L’azienda è guidata da Angelo e Francesco Zerbo, con papà Bruno e, oltre al Gavi, fra le sue vigne vengono coltivati anche il Barbera e il Dolcetto. I nuovi spazi sono stati ideati da Francesca Cassano, “un investimento importante – spiegano da Il Rocchin – nel segno della continuità con il progetto di Bruno: un’azienda vitivinicola genuina, fortemente espressione del territorio, che crede nel futuro della Denominazione del Gavi”. All’inaugurazione hanno preso parte circa 300 persone, che hanno apprezzato i vini dell’azienda accanto al formaggio Montebore della Cascina Boschetto di Stazzano, ai pani del Bio Forno e Giovanni il Fornaio di Gavi e al miele della Gianferra di Gavi. Fra i presenti anche l’assessore regionale all’Agricoltura, Giorgio Ferrero, il sindaco Rita Semino e il presidente del Consorzio tutela del Gavi Maurizio Montobbio.