Non si ferma mai l’Atletica Novese che continua a girare Piemonte, Liguria e molto, molto più lontano. Il migliore esempio è senza dubbio quello di Paolo Repetti che il 7 gennaio ha corso la Polar Njght Half Marathon nientemeno che a Tromso, 350 km all’interno del circolo polare artico. Repetti ha raccontato sul portale della propria società: “Partenza alle 15, quando viene buio pesto, in questo periodo c’è la notte artica ma verso
ora di pranzo si rischiara un po’. Freddo ma non freddissimo -5/-6°; la corsa è interamente su fondo ghiacciato, chiodi o ramponcini sono indispensabili, tanto più che il percorso è piuttosto ondulato”. Insieme a lui altre centinaia di persone hanno affrontato l’impegnativo percorso.

Mentre Repetti si esibiva nelle fredde lande norvegesi, Teresa Repetto conquistava il primo posto di categoria nel “Cross del Castello Malgrà” a Rivarolo Canavese (TO). Sotto una pioggia battente e su un terreno molto difficile, Repetto ha chiuso al settimo posto assoluto in 18’10”.

Venendo ai risultati dell’ultimo weekend, spiccano le prestazioni di alcuni partecipanti al cross “Gp l’Ancora”. Vittorie di categoria per Mattia Grosso, Rocco Longo e Giovannino Mocci che erano all’esordio con la casacca biancoblù. Percorso su circuito di circa 6 km, l’evento ha risentito delle condizioni meteo non ottimali. La partenza in serie prevedeva infatti che donne e over60 prendessero il via prima del resto dei partecipanti. Così se nella prima parte di gara il tracciato era duro e ghiacciato, verso la fine, gli ultimi arrivati si sono ritrovati letteralmente nel fango. Plauso speciale all’unica donna del folto gruppo novese che ha partecipato, Monica Tamagno.

Nella stessa giornata, a Mede si svolgeva il Cross Lomellino, giunto alla sesta edizione, al quale, quest’anno è stato aggiunto anche un trail di 24 km fra le campagne della bassa.  In evidenza in quest’ultimo, Gianni Tomaghelli che si piazza al 13° posto assoluto su 70 al traguardo. In gara anche Roberto Ferrari che per un disguido tecnico non ha potuto partecipara alla gara competitiva.

Infine da segnalare la partecipazione di molti atleti della società novese all’iniziativa “Un miglio per la Somalia”, nata dall’Associazione Stella Bianca Laura Garavelli che mira a sensibilizzare la raccolta di farmaci in favore della popolazione della Somalia. L’evento è stato davvero molto suggestivo con una staffetta che ha percorso oltre 200 km sul territorio della provincia di Alessandria con partenza venerdì 12 gennaio dal capoluogo. I podisti hanno toccato poi Casale, Tortona, Villalvernia, Pozzolo e Novi prima di proseguire per Ovada, Acqui e ritornare ad Alessandria.

Ma la società del presidente Stefano Berrino è in fermento visto che domenica 21 gennaio scatta ufficialmente la nuova stagione con la “Coppa Città di Novi Ligure” che quest’anno raggiunge l’ambito traguardo del 20° anniversario. Presso lo stadio “Girardengo” e nei prati adiacenti si ritroveranno non solo i podisti, ma anche tutti gli altri membri della società e non solo. Insomma una giornata che si preannuncia di grande festa, sport e divertimento.