Torna anche quest’anno il progetto realizzato dall’Arma dei Carabinieri “Cultura della Legalità” destinato alle classi quinte delle elementari e alle scuole medie e superiori della provincia. Il progetto si proponte di avvicinare gli studenti alle tematiche del diritti e dei doveri, approfondendo tematiche specifiche: dal bullismo, allo stalking, passando per l’uso di droga, le insidie di internet, ma anche seguendo i suggerimenti che magari fatti di cronaca locale hanno suscitato.

Quest’anno ha destato molto interesse il cyberbullismo legato a doppio filo con l’utilizzo degli smartphone, strumenti spesso usati per riprendere gli atti di violenza verso i compagni. In generale gli agenti si dicono soddisfatti e sperano che la loro disponibilità sarà tenuta in conto da quasi tutti gli istituti.