I giovani serravallesi per la sicurezza stradale

Si è concluso oggi "Un Sms per la vita" progetto per sensibilizzare i ragazzi

0
868

Gli sms possono essere mortali alla guida, invece per una volta, diventano un veicolo di sensibilizzazione dei giovani alle tematiche della sicurezza stradale. Questo nelle intenzioni del progetto “Un Sms per la vita” concorso destinato agli studenti delle scuole medie “Martiri della Benedicta” di Serravalle Scrivia.

I giovani hanno ideato dei messaggi di testo, simili agli sms che inviano abitualmente, con per oggetto degli slogan o inviti alla sicurezza stradale.

Nella mattinata i giovani hanno concluso il proprio lavoro nell’istituto serravallese, e in particolare hanno colpito le parole di tre ragazzi: Davide Storace di 14 anni che ha scritto “In testa non mettetevi strane idee…basta il casco”; Matias Alushllari di 13 anni con “Non hai tre mani per messaggiare, ma una sola vita da salvare” e Ambra Cecconello di 12 anni che ha scritto “No messaggi, no foto, mantenere la concentrazione”.

I lavori dei ragazzi sono stati inviati a Isoradio 103.3 per essere (alcuni di essi) messi in onda sui pannelli presenti lungo le autostrade, mentre saranno studiati dai membri della Facoltà di Psicologia dell’Università Cattolica di Milano per essere studiati al fine di possibili sviluppi e confronti con i futuri psicologi.

Il progetto proseguirà domattina con il convegno “Sicurezza, scuola e sanità sono le mie prorità” che si terrà ad Acqui Terme, durante il quale i vincitori saranno premiati.