Il Derthona Basket torna al PalaOltrepò e lo riempie di entusiasmo fatto di 1800 persone. Un clima da categoria superiore per i leoni bianconeri che contro Scafati tirano fuori gli artigli e trovano la 16^ vittoria del proprio importante campionato. La partita è tiratissima, Scafati non molla un centimentro con Jackson e Dobbins che rendono dura la vita alla difesa tortonese.

L’avvio di partita illude i padroni di casa che vanno sul 6-0, ma vendono rimontati. Greene e Cosey, però riallungano e arrivano fino al 15-8, ma ancora una volta Scafati si rifà sotto e il primo quarto termina sul 19-18 con Tortona un po’ troppo sprecona.

Nella seconda frazione i campani vanno per la prima volta avanti con una tripla di Crow, che apre un momento di grazia della Givova, che prova a scappare. Cavina allora corre ai riprari chiam, time-out, ma non riesce a scuotere i suoi che subiscono un pesantissimo 12-0. Il PalaOltrepò trema sia per la paura, ma anche per il grido di incitamento verso i leoni che reagiscono a metà quarto e registrano un contro-break spaventoso 13-2 che consente loro di ritornare a condurre, sempre di un punto 38-37.

Dopo la pausa lunga le squadre rientrano in campo molto concentrate, si procede punto a punto finché i tortonesi mettono la quarta e infilano punti che si fanno pesantissimi perché scavano un primo solco fra le squadre andando sul 59-50, con un parziale di 21-13. Ultima frazione in cui il rombo dei tifosi è davvero impressionante, i giocatori lo sentono e reagiscono all’inesauribile Jackson che pare non sentire la pressione ed è una vera spina nel fianco della difesa bianconera. Dall’altra parte, però Greene Cosey rispondono con puntale precisione fino al punto di Garri che manda sul +8 il Derthona a un minuto dalla sirena. Con una gran difesa i leoni tengono bene e portano a casa un 82-75 che vale due punti rosicchiati a Biella, sconfitto a Legnano.

“Non c’era bisogno delle mie parole della vigilia per metterci in guardia di una Scafati con qualità sul perimetro come dimostrano gli undici tiri da tre. – dichiara coach Cavina sul sito dei leoni – Era una gara che si vinceva con energie, siamo andati bene all’inizio e poi hanno fatto loro il break. Abbiamo avuto la capacità di finire bene il secondo quarto e poi approcciare bene il secondo tempo. Il nostro break è arrivato anche grazie alla difesa. E’ stata una partita tosta con diversi aspetti tattici. Abbiamo giocato bene sulle loro difese sul pickn’roll. Siamo una squadra che gioca bene in attacco quando manteniamo la nostra intensità difensiva. Non è mai facile ripartire dopo la sosta e giocare in un campo nuovo. Abbiamo reso facile la partita grazie all’energia e all’intensità che abbiamo mantenuto. C’è stata una prova importante a rimbalzo contro una squadra che ha giocatori di grossa taglia”.

Derthona Basket – Basket Scafati 82 – 75

Derthona Basket: Greene 12, Cosey 24, Alviti 2, Ricci 4, Sanna 10, Taverna ne, Conti 2, Mascherpa 6, Garri 14, Apuzzo ne, Cucci 8. All. Demis Cavina

Basket Scafati: Dobbins 18, Di Palma ne, Crow 12, Izzo ne, Lupusor 8, Fantoni 4, Naimy 11, Ammannato 5, Jackson 17, Santiangeli. All. Pertichizzi

Arbitri: Moretti, Pierantozzi, Callea

Note. Primo tempo: Parziali: 19-18, 19-19, 21-13, 23-25. Spettatori: 1800 circa.