Dopo dieci vittorie consecutive, si interrompe la striscia positiva delle ragazze della Mangini Novi che, in Serie C femminile, vengono battute in casa dalla capolista Caselle (unica squadra imbattuta del campionato). In una palestra “Rodari” gremita scendono in campo la prima contro la terza.

Le torinesi iniziano subito forte la partita andando sul 7-2 quando gli allenatori novesi Astori e Salvi, sono costretti a chiamare il time out che è utile perché Novi rialza la testa e recupera fino al 9-9, quando, però la superiorità delle casellesi esce fuori con un break decisivo che le porta avanti di sei lunghezze. La Mangini riuscirà a rosicchiare qualcosa nel finale di set, ma Caselle chiude 21-25 e va sullo 0-1.

Il secondo set inizia con un buon ritmo da entrambe le parti che proseguono punto a punto fino al 13-13, quando è Caselle che torna dal time out con una marcia in più e infila una serie di punti che le fa volare verso lo 0-2, mentre le novesi mollano la presa sul set (che termina 17-25), soprattutto dal punto di vista mentale.

Le novesi reagiscono al terzo set con una grande prestazione che stavolta incrina le sicurezze della capolista che si disgrega e abbandona il parziale che finisce ampiamente a favore della Mangini che con il 25-16 torna in partita. Infatti anche nel quarto periodo la partita prosegue con le due squadre che si fronteggiano a viso aperto, osando anche in alcuni casi. Novi arriva al 18° punto sul +2 su Caselle, ma, forse l’emozione o la tensione giocano un brutto scherzo alla squadra di Astori & Salvi che commettono  alcuni errori evitabili, rilanciando l’azione delle torinesi che volano fino al 20-25 che sancisce la fine della partita.

Amarezza per i tecnici e i dirigenti della Mangini che ammettono un calo fisico e qualche errore di troppo delle proprie ragazze, alle quali comunque va il grande plauso di tutti. Non ci si può rilassare, però perché per agguantare i playoff, serve tornare subito a fare punti. Sabato sarà un’altra battaglia infuocata: la Mangini fa visita al Lingotto seconda della classe.