La Novese supera indenne il test Empoli: ora è padrona del proprio destino

Le biancocelesti acciuffano il pareggio nell'ultima azione della partita. A sei turni dalla fine del campionato, non possono sbagliare

0
811

Doveva essere uno spettacolo e così è stato, soprattutto in tribuna. L’incontro che valeva una stagione fra Novese ed Empoli Ladies. Dopo il tanto inchiostro versato in settimana ora toccava alle ragazze di mister Fossati mettere sul campo il flusso positivo arrivato nei giorni scorsi da altre società sportive e personalità novesi. In un “Girardengo” che non si vedeva così gremito e partecipe da tempo, la partita comincia con le biancocelesti (oggi in arancione per onorare la visita avversaria) che provano ad imprimere ritmo da subito, ma sono le empolesi ad uscire alla distanza prendendo il controllo delle manovre pur senza creare granché.

Primo tempo quindi bloccato e senza grandi emozioni come d’abitudine nelle partite dalla posta in palio così alta. Si va quindi alla ripresa, con il vantaggio delle toscane frutto di tanta determinazione più che di una ragionata manovra offensiva. La palla arriva a Di Guglielmo dopo una serie di scambi (anche fortunati), la quale da buona posizione insacca l’1-0. La Novese allora inizia ad alzare i ritmi mettendo sotto pressione la formazione ospite che inizia a mostrare qualche crepa al 74° quando Esperti si becca il secondo giallo e finisce sotto la doccia.

Nonostante l’uomo in più le novesi non riescono a pervenire al pareggio e quando all’88° si ristabilisce la parità di giocatrici per l’espulsione di Draghi, il sorpasso empolese sembra inevitabile. La partita poi è nervosa, con tanti falli e nnumerose interruzioni. Il direttore di gara infatti opterà per ben 6 minuti di recupero. Ed è proprio all’ultimo respiro, al 96°, che Rigolino interviene sul corner che sostanzialmente avrebbe chiuso la partita, e impatta il risultato facendo esplodere il “Girardengo” di gioia. Termina 1-1 fra due squadre belle (soprattutto nelle altre partite), e determinate. Certo che il punto in più e la grinta mostrate dalle piemontesi fa pendere l’ago della bilancia a favore di quest’ultime. In classifica, però non cambia nulla con un calendario che appare piuttosto simile, vincerà chi sbaglierà meno.

NOVESE CF: Olivetti, Russo, Lardo, Rigolino, Draghi, Ambrosi, Di Stefano, Lavarone, Arroyo (82′ Ravera), Montecucco, Levis(54’Fanton). A disposizione: Ottonello, Gallo, Gandini, Rossi, Mensi. Allenatore:Fossati

EMPOLI LADIES FBC: Baldi, Di Guglielmo, Varriale, Parrini, Esperti, Cinotti, Caucci, Prugna, Morucci (34’Ferrara 75′ Venturini), Acuti, Mastalli (87′ Di Lupo). A disposizione: Galluzzi, Borghesi, Consoloni, Meropini, Landi. Allenatore: Pistolesi

Marcatori: 61′ Di Guglielmo, 96′ Rigolino

Ammoniti: 19′ Lardo, 32′ Esperti, 40′ Mastalli, 58′ Rigolino, 62′ Draghi, 71′ Russo, 80′ Di Stefano

Espulsi: 74′ Esperti, 88′ Draghi

Arbitro: Righi Tommaso di Bologna

 

Cade invece l’Alessandria a sorpresa sul campo della Femminile Juventus squadra che finora non aveva esaltato per gioco o determinazione. Alle bianconere è sufficiente un gol di Basta per avere la meglio sulle rossogrigie che forniscono una prestazione nettamente al di sotto dei loro standard. Ora per le alessandrine arriva un difficile derby con la Novese, mentre alle loro spalle si avvicina pericolosamente l’Amicizia Lagaccio che a sfruttato alla perfezione il turno favorevole per salire a -1 dal terzo posto.