Il Basket Club Serravalle è ancora vivo promette scintille. Questo emerge dalla serata di Rivarolo Canavese dove i Lupi di coach Edo Gatti hanno centrato la vittoria per 54-58 contro i galletti torinesi riportando la serie sul 2-2 e rimandando la qualificazione per la finalissima (che ha nella Fortitudo Alessandria la prima finalista) alla gara di sabato sera in quello che si prospetta essere un PalaPatri gremito.

I rossoblù arrivano a Rivarolo per la seconda gara in trasferta, la terza della serie che li ha visti partire fortissimo, vincendo in casa la prima gara, per poi dilapidare il vantaggio psicologico ed ambientale (con la complicità di una direzione di gara discutibile) che li ha fatti sprofondare sul 2-1 nella serie. La serata di mercoledì quindi era fondamentale: in caso di sconfitta, la stagione sarebbe finita.

Invece no, perché i Lupi reagiscono e come già mostrato domenica anche se con esito sfortunato e impostano la partita sui binari della lucidità, della determinazione e dell’attenzione difensiva. Nel complesso va inserito anche un pizzico di fortuna, quella che era mancata domenica scorsa quando a una manciata di secondi dalla fine, si era infilata beffardamente nella retina, provocando la sconfitta serravallese per soli 2 punti.

La gara inizia con una Serravalle gagliarda, in grado di volare sul +12 (similmente a gara 2, ma al contrario) alla fine del primo quarto. Rivarolo prova a stare al passo, ma pur riavvicinandosi nel punteggio, resta sempre dietro, anche grazie alla granitica difesa. Partita maschia che i Lupi vincono non senza ferite, come l’occhio nero rimediato da Parodi, ma che ridona energie che parevano svanite dopo la prima sconfitta in casa di gara 2.

Ora si torna a casa, a Serravalle in quel PalaPatri che ha già visto trionfare i rossoblù, e che si prospetta gremito e più rumoroso del solito per cercare di spingere i propri beniamini all’atto finale. L’appuntamento è per sabato sera alle 20:30.