Per una domenica l’ultima si prende la scena. La Valenzana Mado infatti è la sola alessandrina che si porta a casa i tre punti e lo fa con un poker rifilato alla Bonbonasca, nel derby di giornata che metteva in palio punti pesantissimi in chiave salvezza. Già perché visti i risultati dagli altri campi, ora la salvezza dei rossoblù a 9 turni dalla fine, non è così lontana: appena 3 punti gli stessi che dividono proprio giallo e rossoblù.

A decidere l’incontro la doppietta di Rizzo che apre e chiude le danze con una ribattuta a rete dopo soli 9 minuti, e poi all’86° con una girata di testa su cross di Icardi e, nel mezzo le reti di Pellegrino, lesto ad avventarsi su una corta respinta del portiere gialloblù Ferraroni, e di Davide Bennardo che nel secondo tempo fa tutto da solo e insacca ocn una gran conclusione.

Inutile i tentativi di reazione della Bonbonasca che ora si trova sull’orlo del baratro, e con Valenzana a Cavour in netta ripresa tutto è riaperto.

La vittoria della Valenzana, non toglie il merito al Calcio Tortona che impatta 0-0 ad Alba e coglie il decimo risultato utile consecutivo. Certo qualche rammarico c’è visto che con i biancocelesti rientrava bomber Farina e che l’Albese non è certo una squadra di vertice. Ma soprattutto il rammarico arriva da Saluzzo dove la diretta concorrente dei biancoblù per il secondo posto sono stati travolti 0-4 dalla Pro Dronero, una vittoria avrebbe proiettato i tortonesi al secondo posto.

Per la verità il Tortona ci prova e Mazzocca colpisce un palo che grida ancora vendetta. Detto ciò il pareggio è sicuramente positivo, avvicina al secondo posto e prosegue la striscia positiva dei leoni che nel prossimo turno attendono il Rivoli in una partita potenzialmente decisiva.

Ultima, ma prima in realtà, il Castellazzo, al secondo pari di fila che non incrina il primato, ma certamente è un campanello d’allarme a non rilassarsi troppo. Per Rosset e compagni arriva un cliente scomodo, il Benarzole che cerca ancora quei punti che gli garantirebbero un finale di stagione senza patemi e all’insegna del divertimento magari.

I biancoverdi invece devono mantenere il distacco dalle inseguitrici, e la partita sembra mettersi in discesa per loro quando Parussa rifila una gomitata palese a Camussi, l’arbitro vede e provvede: rosso e Benarzole in dieci già dopo 30 minuti. Probabilmente i cuneesi sono di scuola liedholmiana perché vanno più forte in 10 che in 11 e al 43° vanno meritatamente in vantaggio con un bel colpo di testa di Vallatti su calcio d’angolo. La reazione castellazzese arriva con Piana che poco dopo non inquadra la porta.

Nel secondo tempo il Castellazzo si ricorda di essere la capolista e con un uomo in più e al 71° Piana impatta il parziale. Ancora l’attaccante numero 11 sfiora il gol del raddoppio poco dopo, ma la sua conclusione viene salvata da un miracoloso intervento sulla linea della difesa. Finisce 1-1 e sebbene i biancoverdi non vincano da due turni, per loro oggi arriva un piccolo allungo sul Saluzzo.

Nel prossimo turno

Il Castellazzo giocherà  in casa e potrebbe fare un favore a Valenzana Mado (di riposo) e Bonbonasca battendo l’Olmo diretta concorrente per la salvezza. I giallobl da parte loro potrebbero invece cercare di dare una mano al Calcio Tortona, anche se contro la Cheraschese sarà molto dura. Big match infine fra i tortonesi e il Rivoli, con le squadre divise da un solo punto a favore dei ragazzi di Visca.