A Bosio musica e cucina ebraica e argentina, nel Forte di Gavi le visite teatralizzate.

Da stasera tre giorni eventi in Val Lemme: dal concerto “Klezmer e Tango Nuevo” al mistero da risolvere nella fortezza gaviese. A Monterotondo gastronomia con la festa patronale.

0
717

A Bosio stasera, venerdì 6 luglio, parte il Bfestival, la rassegna estiva che mette accanto musica e cucina da tutto il mondo. Il taglio del nastro, alle 21,30, nella piazzetta del centro, tocca al Pino Laruccia Trio, composto da Giuseppe Laruccia (clarinetto), Ilaria Laruccia (corno di bassetto) ed Endrio Luti (fisarmonica), che si esibiranno nel concerto dal titolo “Klezmer e Tango Nuevo”. Le note della tradizione musicale ebraica accanto alla danza argentina per eccellenza, il tango, in particolare i brani del compositore numero uno di queste musiche, Astor Piazzolla. Dalle 20, cena a base di street food con piatti tipici ebraici e argentini: hummus di ceci e borsch di cavolo, empanadas con ripieno di verdura e con ripieno di carne.

Nuovo appuntamento a Gavi con “Gavi Forte di cultura”. Domenica seconda visita teatralizzata nel Forte con trenta tra attori e figuranti della compagnia Teatro e società, del Laboratorio per la narrazione dei beni culturali, delle compagnie della Picca e del Moschetto e Due x sei. Dalle 10 e per l’intera giornata guideranno i gruppi di partecipanti mettendo in scena un vero e proprio spettacolo che farà conoscere i personaggi contemporanei e storici che hanno caratterizzato la storia del Forte. Ai partecipanti sarà proposto un mistero da risolvere che permetterà di apprendere gli aspetti meno noti della fortezza millenaria. Gli spettatori potranno inoltre raccontare la loro esperienza scattando le proprie foto che verranno pubblicate su Instagram per partecipare al concorso indetto dal Polo museale e da Teatro e società. Visite in programma alle 10, 11,30, 13, 14,30, 16 e 17,30. Bus navetta presso il cimitero. La partecipazione alle visite teatrali è gratuita,. Ingresso al Forte, 5 euro. Prenotazione alle visite teatralizzate: [email protected] o 392-2906760 dalle 9 alle 13.

La chiesa di Monterotondo di Gavi

Monterotondo di Gavi ospita da stasera, venerdì 6 luglio, le tre serate dedicate alla Festa patronale di Nostra Signora del Carmine. Dalle 20 la cena: le specialità di stasera saranno i cannelloni e le frittelle di baccalà. Musica con l’orchestra Nonno di notte. Domani lasagne al forno e fritto di pesce (sul palco l’orchestra Paolo Bagnasco), domenica si chiude con riso al Gavi e spalla di maiale cotta al forno e il divertimento con l’orchestra Leo Live. Ci sarà anche l’animazione per i bambini.