A Francavila Bisio costituito il gruppo locale del Cif.

Diciassette donne francavillesi sono entrate a far parte del Centro italiano femminile. Gianna Bagnasco eletta responsabile del gruppo territoriale.

0
901

A Francavilla Bisio diciassette donne si sono iscritte al Centro Italiano Femminile (Cif), presieduto in provincia da Rosa Mazzarello, ex vicesindaco del paese della Val Lemme. Il Cif, spiegano da Francavilla, “da oltre settant’anni si fa portavoce delle istanze femminili e partecipa al dibattito culturale attingendo alla propria ispirazione cristiana. L’impegno delle aderenti al Cif è finalizzato alla testimonianza (in famiglia e nella società) attraverso uno stile di vita che evidenzia una concreta progettualità con l’uomo e non contro l’uomo”.

In un incontro che si è svolto nella biblioteca, Rosa Mazzarello ha illustrato le fasi storiche dell’associazione. Le nuove socie hanno individuato come responsabile del gruppo territoriale Gianna Bagnasco, aderente al Cif provinciale da tempo, e quale segretaria verbalizzante Stefania Mantelli. Ieri, domenica, le iscritte al nuovo gruppo hanno partecipato alla messa per tutte le donne nella chiesa parrocchiale di Francavilla Bisio, durante la quale sono state ricordate, come avviene tutti gli anni in questa occasione, le donne dell’associazione (e non solo) che hanno lasciando in eredità esempi concreti di testimonianza cristiana.