Natale a Borghetto Borbera: tradizione e solidarietà

Il calendario degli eventi in programma

0
699

Lo spirito natalizio a  Borghetto Borbera c’è, eccome. Tantissimi gli appuntamenti in calendario per la festa più magica che c’è, grazie anche al volontariato che ha lavorato alacremente per regalare gioia a grandi e piccini.

Nella chiesa parrocchiale dedicata a San Vittore  è allestito un presepe tutto nuovo, rigorosamente artigianale, realizzato dall’estro creativo di Alessandro, che ne è l’ideatore, insieme a Gian Luigi, Francesco e Gian Luca. “Quest’anno siamo stati supportati dalla Pro Loco – spiega Alessandro – che ci ha prestato i locali per la realizzazione. Per terminarlo ci abbiamo impiegato tre mesi”. Quattro metri per due, dove,  con legno, polistirolo, calce, gesso, sono stati ricreati i paesaggi, le botteghe degli antichi mestieri, le case addirittura arredate e un grande acquedotto romano.

Il presepe del Natale scorso, lo abbiamo donato all’Oratorio Don Orione di Tortona. Lo avevo pensato solo per tramandare alla mia bambina le tradizioni che mi sembra si  stiano perdendo e con questo spirito l’ho preparato, insieme ai miei amici anche quest’anno e poi c’è il risvolto solidale, che secondo me è importante; parte delle donazioni che saranno raccolte, andranno alla scuola elementare per l’acquisto di materiale didattico e una parte a un orfanatrofio in Ucraina ”. Il presepe resterà allestito fino a metà gennaio.

E’ in programma per venerdì 20 dicembre alle 21 nella Chiesa parrocchiale l’11 edizione del “Concerto di Natale” eseguito dal Corpo Musicale Andrea e Ennio Mongiardini. Le più belle musiche a tema natalizio dirette dal Maestro Giacomo Luigi Pucci. Presenta la serata Norma Moro. Inoltre, sarà organizzata la lotteria a scopo benefico.

L’amministrazione comunale, in collaborazione con la Pro Loco di Persi e l’Associazione le Cuccalle, propone per sabato 21 dicembre, alle 16.30,  in piazza Europa, “Merenda con Babbo Natale”. Ogni bimbo potrà esprimere a Babbo Natale i propri sogni e desideri. Per tutti i piccoli cioccolata calda e panettone,  per i grandi vin brulè e un bicchiere di vino. Il pomeriggio sarà animato da “Pazzanimazione”. In caso di pioggia la “Merenda con Babbo Natale” si farà al Centro Fieristico.

Sempre sabato, ma alle 21, la Parrocchia insieme al Gruppo Alpini, organizzano la tradizionale “Fiaccolata al Santuario della Madonna della Neve”. Il programma prevede: ritrovo al Bocciodromo alle 20 e partenza per il Santuario, breve momento di preghiera al Santuario, scambio di auguri sorseggiando vin brulè, cioccolata calda o tè.

Il Museo di Babbo Natale

Un altro ritorno gradito è il Museo di Babbo Natale che riapre, grazie a Giovanna Clerici e Walter Cecchini che hanno messo a disposizione la loro personale collezione di “Babbi Natale”, allestita in una stanza dell’abitazione in Via Camminata, nel centro storico di Borghetto. La collezione conta 550 Babbi Natale, cresciuta in oltre 25 anni di raccolta da tutto il mondo e che l’anno scorso è stata apprezzata da oltre 150 visitatori. Giovanna e Valter, proprio come lo scorso Natale, hanno organizzato una festa che si svolgerà domenica 22 dicembre  in questa antica strada, dove tutti sono invitati per un aperitivo dalle 18.

La festa di Natale 2018

Ma prima una grande sorpresa, alle 17 nella Parrocchia di San Vittore in piazza della Chiesa si potrà assistere a un concerto del Saint Nicholas Gospel Choir, 25 coristi e 4 strumentisti diretti dal Maestro Pietro Palenzona di Pozzolo. Il programma prevede un’ora di brani classici e moderni all’insegna dell’atmosfera Natalizia e non solo.

Inoltre, in Piazza della Chiesa, la notte di Natale ci sarà la rappresentazione del “Presepe Vivente”. Dalle 21 di mercoledì 24 dicembre.

Infine, prosegue il “Concorso Presepe esterno e Albero di Natale“, premio al Presepe e all’albero più bello. La premiazione si terrà il 6 gennaio alle 15 al Centro Fieristico.

Le offerte raccolte nel corso delle manifestazioni natalizie saranno donate all’iniziativa  “San Nicholas va dai bambini bisognosi” che da oltre 20 anni viene organizzata in Ucraina grazie all’Ambasciata del Sovrano Ordine di Malta in Ucraina e del Malteser Ukraine durante la festività di San Nicolas per i bambini poveri, orfani e disabili. Ogni anno San Nicola arriva da più di 4.000 bambini che hanno scritto una letterina personale con i propri desideri.

CONDIVIDI
Articolo precedente“Cercavo Avventura…ho trovato poesia”, un documentario per la ricerca
Articolo successivoProcesso Triangolo: Sale, i Franzosi risarciscono il Comune per la Viscarda.