All’asilo nido di Arquata arrivano i sostituti della Gandolfo

L'ex direttrice si era dimessa poco tempo fa dopo l'indagine a suo carico per peculato a seguito della denuncia del Comune per irregolalrità nella gestione della struttura

0
1707
L'asilo nido di Arquata Scrivia

Saranno Ercole Zanassi e Anna Pisante, a sostituire Teresa Gandolfo, l’ex direttrice dell’asilo nido comunale di Arquata Scrivia, che riaprirà il 6 settembre prossimo; ora, come sottolineano dall’amministrazione comunale, con tutti i bimbi regolarmente iscritti.

La Gandolfo, che pochi giorni fa ha rassegnato le dimissioni, è indagata per peculato, a seguito di una denuncia presentata dall’amministrazione comunale, con la quale sostiene che l’ex direttrice avrebbe accettato all’interno della struttura scolastica più bambini di quanti ne fossero consentiti, distraendone le rette. Le indagini sono ancora in corso, ma è sempre più accreditata l’ipotesi che il motivo di questo comportamento, dopo decenni di onorata carriera, sia la ludopatia, una malattia sociale, che porta a giocare in modo compulsivo e più si perde e più si cerca di “rifarsi”, e questo porta a escogitare piani per procurarsi denaro. La ludopatia della Gandolfo è stata ammessa anche dal suo legale Lorenzo Repetti, e sarebbe questo il motivo che l’ha spinta a ideare questa sorta dì “gestione parallela”, dove comunque i bambini venivano accuditi in modo eccellente, come sostengono del resto i genitori dei piccoli alunni.

La Gandolfo, oltre che della gestione dell’asilo, ricopriva anche il ruolo di responsabile del settore socio assistenziale del Comune; ora gli incarichi sono stati divisi, a Ercole Zanassi  è stata assegnata la responsabilità del settore da un punto di vista amministrativo, mentre Anna Pisante ha avuto l’incarico di coordinatrice psicopedagogica dell’asilo, quindi si occuperà dell’attività didattica e dei rapporti con le famiglie.