Befane, calze, falò e Re Magi. L’agenda dell’Epifania

0
600

Ancora qualche giorno poi le luci natalizie si spegneranno per riaccendersi il prossimo anno perché, come ben sappiamo,  “l’Epifania le feste si porta via”.

A chiudere il lungo periodo delle vacanze d’inverno e sempre lei, la dolce vecchina che viaggia nei cieli sulla sua scopa per riempire le calze di leccornie.

A Francavilla nella sala “la Società”, domenica 5 gennaio dalle 15 alle 17 , “La befana cambia look”, lettura animata a tema Epifania e laboratorio per bambini da 4 a 10 anni a cura del Teatro della Zucca. A leggere e recitare le storie sono due attori della Compagnia , a seguire “Calzini burattini befanelli” laboratorio di manualità con materiale di ultulizzo fornito dal teatro . i partecipanti dovranno portare calzini spaiati, bucati rovinati che saranno trasformati in befanelle volanti e parlanti. Al termine dolce merenda per tutti

La Befana,  arriverà a San Cristoforo la sera di domenica 5 gennaio, l’appuntamento per incontrare lei e le sue aiutanti è alle 21 nella piazza davanti all’entrata del castello, dove si svolgerà anche la tradizionale cerimonia del falò.

Nella Chiesa dei S.S. Pietro e Marziano di Bosio si svolgerà lunedì 6 gennaio alle 18 il tradizionale  Concerto dell’Epifania eseguito dalla Filarmonica di Sampierdarena diretta dal Maestro Massimo Rapetti. Il concerto, organizzato dal Comune e  dalla pro loco di Bosio è a ingresso libero.

A Mornese, nella Cripta della chiesa di San Silvestro sono in esposizione domenica 5 e lunedì 6 gennaio dalle 15 alle 18, oltre settanta bellissimi presepi provenienti da tutto il mondo.

Prosegue fino al 12 gennaio a Voltaggio la mostra “Voltaggio: Presepi sotto la Stella” che ogni anno anima il paese, grazie anche alla partecipazione degli abitanti che allestiscono davanti alle case suggestivi presepi, visibili dunque per le vie del bellissimo borgo, ma anche in suggestivi edifici storici.

A Carrosio, l’Oratorio della SS. Trinità ospita “Presepi nei Borghi”,  la mostra di presepi realizzate da Leonardo Traverso, dieci natività ambientate in antichi borghi liguri. Aperture dalle 15 alle 18 domenica 5, lunedì 6 e domenica 12 gennaio.

Imperdibile a  Pratolungo di Gavi  il presepe “Wainer”  allestito in Via Case Rosè 34/A, proprio davanti al campo sportivo. L’opera realizzata interamente a mano dall’artista da cui il presepe prende il nome è ricca di dettagli e dal 2017, anno della prima esposizione è oggetto di attrazione in tutta la provincia.  Sarà visitabile fino a domenica 12 gennaio.

(Foto di Massimo Sorlino e Giampaolo Pepe)