Elezioni amministrative: Novi Ligure va al ballottaggio

Testa a testa tra Cabella e Muliere

0
3803

AGGIORNAMENTO ALLE ore 23

Il dato definitivo  delle elezioni comunali a Novi Ligure decreta che il ballottaggio sarà tra Gian Paolo Cabella, candidato del centrodestra, con il 43,9 per cento dei voti, e il sindaco uscente Rocchino Muliere, esponente del centrosinistra, al 41,3 %. Lucia Zippo del Movimento 5 Stelle si ferma al 14.8%.

Gian Paolo Cabella

I risultati usciti dalle urne delle elezioni regionali davano la sensazione che per il sindaco uscente Rocchino Muliere, ci fossero poche speranze. La coalizione di centro destra, Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia, ha superato agevolmente il 50%, mentre il Partito Democratico si è attestato a poco più del 25%. Così per il candidato Gian Paolo Cabella, sostenuto dai tre partiti della destra storica, oltre che da una lista civica, l’equazione avrebbe dovuto essere facile. Non è stato così.

Rocchino Muliere

Rocchino Muliere appoggiato dal solo Partito Democratico e da tre liste civiche è stato in partita fino all’ultimo voto, staccato di pochissimo dall’avversario. Nessuno dei due ha superato il 50% più 1 dei voti costringendo i novesi ad una nuova scelta il 9 giugno quando si andrà al ballottaggio. Cabella ha un leggero vantaggio attestandosi intorno al 44% delle preferenze, segue Muliere al 41%.

Resta fuori dai giochi Lucia Zippo, espressione del Movimento Cinque Stelle che si ferma al 14%.

Questa è la dimostrazione, come se ce ne fosse bisogno, che le elezioni comunali, con l’elezione diretta del sindaco, poco hanno a che fare con i sentire politici del momento.

Lo spoglio non è ancora completato, i numeri reali li pubblicheremo appena possibile.