Gavi: musica per bambini al Forte, poi le visite ai monumenti medievali.

Domani “Canzoni per bambini” nella fortezza, “Gavi città aperta” domenica con il raduno delle 500

0
1332
Una vista del Forte di Gavi
Una vista del Forte di Gavi

Musica per i più piccoli al Forte di Gavi con lo spettacolo “Canzoni per bambini”. Domani, dalle 11 alle 17, nel giardino della Polveriera, la protagonista sarà la cantante Laura Susan, educatrice e cantautrice di Milano da sempre attenta al mondo dei bambini. “Già interprete di canzoni incise per la Disney e per altre note case discografiche – spiegano dalla Compagnia Danzare Lunare, organizzatrice dell’evento – Laura Susan, con le sue canzoni per bambini, ci farà vivere l’emozione del canto, della vocalità, del suono e dell’armonia capace di scuotere il corpo, la mente e lo spirito di grandi e piccini”. L’artista lavora molto con le scuole e si esibisce spesso anche negli ospedali. L’ingresso sarà gratuito con prenotazione facoltativa ([email protected], sms al numero 348-1859238).

Una rievocazione nel Portino di Gavi
Una rievocazione nel Portino di Gavi

Domenica, invece, appuntamento con la nuova edizione di “Gavi città aperta – ritorno al Medioevo”. Tre monumenti risalenti all’età di mezzo, il municipio, la chiesa parrocchiale e il Portino saranno visitabili dalle 10 a mezzogiorno e dalle 15,30 alle 18, con visite guidate e gratuite. Nel Portino, unica porta della città rimasta in piedi, la Compagnia del Galletto di Alessandria ricostruirà un corpo di guardia e un posto di pagamento del pedaggio come erano nel XIII secolo, “quando Gavi – racconta Andrea Scotto degli Amici del Forte di Gavi – era stata da poco conquistata dai Genovesi ed era diventata la principale piazza militare e commerciale dell’Oltregiogo, il cui possesso permise a Genova di mantenere il controllo delle vie dell’Appennino nonostante ripetuti attacchi condotti, tra il 1224 e il 1225, dalle milizie alleate di Tortona, Alessandria, Vercelli e Milano”. Visitabili anche il Molino del Neirone, l’unico rimasto azionato ancora ad acqua, e il Forte. Sempre domenica si terrà il raduno delle 500, in via Mameli e via Roma dalle 9 alle 16, in ricordo di Marco Carrea, giovane appassionato della piccola utilitaria, scomparso nel 2010 a causa di un incidente in moto.