Mornese: suore troppo anziane per la materna a rischio chiusura.

In Consiglio l’amministrazione comunale ha risposto alla minoranza: “Ci stiamo impegnando ma per ora non c’è ancora nulla di definito”.

0
368

Non solo pochi bambini ma anche l’età delle suore mette a rischio l’asilo infantile del collegio di via Ferrettino a Mornese, aperto quasi un secolo fa dalle Figlie di Maria Ausiliatrice. Nel Consiglio comunale di lunedì pomeriggio l’amministrazione comunale ha risposto all’interrogazione presentata dall’opposizione per conoscere quali siano le possibili soluzioni al problema che si presenterà, salvo novità positive, dal settembre del 2020, quando, secondo quanto annunciato dalle suore, la scuola d’infanzia chiuderà. A oggi, per il prossimo anno scolastico ci saranno meno di otto bambini iscritti ma, secondo il sindaco Simone Pestarino il problema è anche “l’età delle insegnanti, tutte piuttosto anziane, che hanno sempre più difficoltà a seguire i bambini, seppure in numero sempre più ridotto”. Secondo i dati citati dalla maggioranza, su 650 sorelle presenti in Piemonte, 500 hanno più di 75 anni.

Il Consiglio comunale di Mornese

“Le più giovani vengono mandate nelle missioni – è stato detto – mentre le altre vengono impiegate anche come maestre ma con sempre maggiori difficoltà. Vogliono andare da sempre avanti con le loro forze ma ormai molte sono troppo anziane”. “Ci stiamo impegnando – ha spiegato il primo cittadino – ma per ora non c’è ancora nulla di definito. Stiamo valutando quale tipo di gestione alternativa sia fattibile, se privata o comunale, tenendo conto del numero di bambini”. Marco Mazzarello (minoranza) ha ricordato che “per rendere statale la scuola servono almeno 18 alunni, quindi è impossibile al momento” e ha sollecitato l’amministrazione comunale a prendere contatti con il Comune di Lerma per valutare una soluzione condivisa. “Ce la stiamo mettendo tutta – ha assicurato Pestarino -. Perdere l’asilo vuol dire rischiare di perdere anche le elementari”.