Pazza idea, la coop per diversamente abili che coltiva prodotti di qualità a km zero per tutti

0
651
Operatori e ospiti della cooperativa Pazza idea di Novi Ligure

Solidarietà significa rivolgersi agli altri migliorando la vita del prossimo e non solo. È ciò che sta facendo la cooperativa onlus Pazza idea, che ha sede a Novi in via dei Mille 33. In un doppio appartamento accoglie diversamente abili allo scopo di inserirli nella società, offendo loro anche opportunità di lavoro e di dignità.

“Grazie a un terreno messo a nostra disposizione dalla cascina Orto di Pasturana – spiega la presidente di Pazza idea, Simona Bianchi – inseriamo sostanzialmente a disagio psichiatrico  con bisogno residenziale e di inserimento lavorativo nell’ambito agricolo. Il nostro personale che agisce 24 ore su 24, è composto da 8 operatori, di cui 7 sono impegnati nella struttura di via dei Mille e uno in campagna. I nostri ospiti ci vengono inviati dal personale medico dell’Asl e vengono accolti come in una casa – famiglia. Vivono qui. Non tutti però sono in condizioni di poter lavorare, perché abbiamo anche anziani con bisogni diversi”-.

“Le leggi piemontesi – prosegue la presidente Bianchi – specificano che dopo i 65 anni bisognerebbe cercare strutture alternative come case di riposo o soggiorni per anziani. La Sanità però sta cambiando. Una normativa in fase di attuazione potrebbe quindi allungare i tempi di permanenza. Il senso del nostro percorso è di aiutare le persone inserite ad avere sempre meno bisogno di assistenza, andando verso una propria autonomia. Stiamo partendo anche con un progetto che prevede l’inserimento degli ospiti in attività artigianali locali”-.

Nella cascina Orto la proprietaria Tea Frandino, persona molto attenta al sociale, ha permesso la produzione di prodotti della terra di tipo biologico a chilometri zero. La cooperativa coltiva quindi prodotti ortofrutticoli al ritmo delle stagioni che vengono venduti per finanziare l’attività sia nella sede della coop che alla cascina Orto. La proposta avviene anche attraverso un gruppo d’acquisto creato su what’s app a cui tutti possono aderire. Periodicamente vengono proposti vari ortaggi in base alla stagione, con caratteristiche bio. Un modo diverso per degustare prodotti di alta qualità a prezzo conveniente e soprattutto a chilometri zero.