Tante iniziative dedicate alla Befana nel tortonese   

0
425

Tortona: presepi, mostre e teatro

Al Museo Diocesano  prosegue la mostra dei presepi artistici allestita nel suggestivo chiostro del Polo Culturale,  aperta sabato e domenica dalle 15,30 alle 18,30 e per il giorno della Befana lunedì 6 gennaio. Presepi a cura dell’ Associazione Arqua.Tor Presepi Onlus!

Al Centro Mater Dei apertura del Presepe meccanizzato del Santuario della Madonna della Guardia.

Nel centro storico alle 15.40 arrivano le Befane.

Alla Pinacoteca Fondazione C.R. Tortona, alle 15.30 e alle 17 “il Divisionismo” Vestiti di luci, osservazione degli abiti dei personaggi raffigurati in alcune delle opere esposte e narrazioni attorno alle figure legate al tema natalizio .  I bambini potranno reinterpretare e completare il loro abito preferito attraverso riproduzioni date loro tutte da colorare e da reinventare,  Ingresso ed attività gratuite – durata: 1h30 per turno (consigliato per le famiglie con bambini dai 4 ai 13 anni)

Sabato 6 gennaio il Museo Diocesano di Tortona propone per la festività dell’Epifania una visita guidata con laboratorio “Abbiamo trovato Gesù Bambino!”. Inizio della visita alle 16.30. I destinatari sono le famiglie che vogliono trascorrere un pomeriggio diverso con i loro figli, giocando con loro all’interno del Museo. Non serve la prenotazione, basta presentarsi alle ore 16,15 in Museo (Via Seminario 7). Contributo richiesto per la partecipazione al laboratorio 3 € a persona.

Per info: Ufficio Beni Culturali allo 0131.816609/11 dal lunedì al venerdì mattina.

Al Teatro civico, domenica 5 gennaio  alle 16,30 “Fagiolino smemorato” spettacolo di burattini della tradizione emiliana a guanto in baracca in una storia ironica e divertente a cura del  Centro Teatrale Corniani di Quingentole (MN) con Maurizio Corniani ed Elisa Gemelli.     Nel paese senza memoria le persone si incontrano senza più saper nulla: da dove vengono, cosa vogliono nella vita… Ritrovandosi, riusciranno a recuperare la propria storia, fatta dell’interazione tra i popoli e la natura che da sempre li ospita. I personaggi classici del Teatro dei burattini raccontano una vicenda senza tempo con ironia e freschezza.  Fagiolino, Sandrone e altri protagonisti disquisiranno a modo loro e, tra una battuta e una legnata, faranno divertire grandi e piccini ma nello stesso tempo sensibilizzeranno il pubblico al tema dell’acqua, di quanto questa risorsa sia importante per l’ ambiente e rigenerante per la natura.

I presepi viventi a Castelnuovo Scrivia e  a Sale

presepe vivente di Castelnuovo ScriviaLa rappresentazione della nascita di Gesù rivive nel presepe vivente il 5 e il 6 gennaio nel tortonese con l’arrivo dei re magi. A Castelnuovo l’appuntamento si rinnova da 24 anni grazie al Gruppo Volontari del Presepio, recente il presepe vivente a Sale organizzato dall’Associazione “C’erano una volta e ci sono ancora” e dalla pro loco. Due ricostruzioni affascinanti dove immergersi nei borghi animati da pastori con le loro greggi, artigiani nelle loro antiche botteghe e, naturalmente la natività.
A Castelnuovo l’appuntamento è  in entrambe le giornate  dalle 15 alle 18 all’ oratorio San Luigi Orione in via M. d’Azeglio, 9.

A Sale, nel cortile dell’oratorio della Chiesa di San Calocero in via Corallo, l’orario è domenica 5 gennaio  dalle 15 alle 18 e il giorno dell’Epifania  dalle 10  alle 12 e dalle 15 alle 18.
I presepi  viventi saranno allestiti anche in caso di maltempo

La Befana arriva a Villaromagnano

La pro loco  di Villaromagnano propone per  domenica 5 gennaio, “Aspettando la Befana” dalle ore 15 nei locali sotto la sede del Comune in via XXV aprile 1, giochi musicali e intrattenimento con i Nani di Tassarolo .  Per tutti i bimbi ci sarà la merenda, mentre i grandi potranno sorseggiare il  vin brulé. Per Info: 3389776786

Happfania a San Sebastiano Curone

Secondo raduno delle befane nel bellissimo borgo di San Sebastiano. Il programma prevede: dalle 11 apertura “Befano Mercato”; laboratori per bambini “Cuciamoci la Calza”, presso bar Neri per Caso “Ad ognuno la sua”,  costruiamoci la scopa con Gaia. Inoltre “Cos’è Happ fania?” Disegno a tema che verrà scelto dalla befana premiata e diventerà il manifesto del 2021. A seguire “Aperibefana” presso bar Statuto da Laura. Alle 14 Fila la Lana, antichissima arte di Befanam  divertiamoci a creare un quadro con lane colorate, a cura di Felt Art Gaia Clemente. Alle 15.30 Gran Galà delle Befane – Sfilata allegorica con passaggio di testimone. Al termine della premiazione tutte le befane si recheranno alla Casa di Riposo per un ballo tradizionale e sfileranno per le vie del paese. Al rientro le befane riempiranno le calze dei bambini.  Durante il pomeriggio cioccolata calda e vin brulè da Laura. I bimbi potranno inoltre provare l’emozione del  “Battesimo della sella” curato da Silverado Ranch. Le befane non temono le intemperie quindi Happfania si svolgerà con qualsiasi tempo