Tre donne fermate per furto nel tortonese.

I carabinieri hanno chiuso un circolo per violazione delle norme anti Covid

0
224
Carabinieri Tortona

I carabinieri della di Tortona hanno denunciato in stato di libertà tre donne in tre distinte occasioni per altrettanti furti commessi.

Nel parcheggio del Centro Commerciale Oasi, una bulgara 31enne con pregiudizi di polizia ha atteso che la propria vittima caricasse le buste della spesa sulla propria autovettura e le ha rubato la borsa, è stata subito inseguita e fermata dagli addetti alla vigilanza e consegnata ai carabinieri intervenuti sul posto. Tratta in arresto, la donna sarà processata davanti al Tribunale di Alessandria con rito direttissimo, oltre a essere stata multata per la violazione del divieto di spostamento tra Regioni introdotto dalla normativa anti-Covid19. Nei suoi confronti è stata anche richiesta l’emissione del foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nel Comune di Tortona.

Nelle stesse ore, la pattuglia dei carabinieri di Pontecurone è intervenuta presso il Supermercato Esselunga di Tortona a seguito di un furto perpetrato da una 27enne, responsabile dell’asportazione di quattro cuffiette bluetooth del valore di 160 euro, bloccata subito dopo le casse dal personale della vigilanza e consegnata ai Carabinieri. La donna, denunciata in stato di libertà per il furto, è stata sanzionata per la violazione della normativa anti-Covid-19 in ordine al divieto di spostamento tra Regioni. Anche nei suoi confronti è stata richiesta l’emissione del foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nel Comune di Tortona.

Qualche ora dopo, una 31enne è stata bloccata fuori dal negozio di abbigliamento OVS di Tortona a seguito del furto di un capo di abbigliamento, venendo denunciata in stato di libertà dai carabinieri di Castelnuovo Scrivia intervenuti sul posto.

Inoltre nell’ambito dei servizi volti alla prevenzione e alla repressione delle violazioni inerenti la normativa anti-Covid19, i carabinieri di Tortona hanno sottoposto a chiusura provvisoria per cinque giorni un circolo privato della zona e hanno multato il titolare e i quattro avventori poiché, a vario titolo, avevano violato il divieto di assembramento e di spostamento tra Regioni. Il provvedimento di chiusura è stato attuato d’urgenza dai carabinieri in quanto il titolare del locale, recidivo, era stato già contravvenzionato nell’ultima settimana per le medesime violazioni unitamente a otto clienti.