A giugno verrà chiusa la galleria della Crenna e tutto il traffico tra la Val Lemme e la Valle Scrivia sarà deviato su Salita Crenna. Lo annuncia la Provincia in base alle informazioni ricevute dal Cociv, incaricato di eseguire tutti gli adeguamenti stradali relativi al Terzo valico, in ritardo rispetto ala tabella di marcia iniziale. Un esempio è la nuova rotonda prevista a Libarna, nel territorio di Serravalle Scrivia, all’incrocio tra la provinciale 161 e la 35 dei Giovi. I lavori sono ripartiti ieri mattina dopo un mese di stop dovuto al maltempo ma soprattutto perché una delle imprese era impegnata in altri lavori viabilistici a Voltaggio. La Provincia a fine aprile aveva ordinato la ripresa dei lavori dal 2 maggio ma solo ieri gli operai sono tornati al lavoro con l’installazione dei semafori che hanno provocato e provocheranno per una settimana circa nuovi disagi al traffico. Disagi già oggetto di proteste da parte del Comune di Serravalle prima di Pasqua per la presenza di code chilometriche create proprio dai semafori. Per questo, nell’ultima ordinanza della Provincia si parlava dell’impiego dei dipendenti delle imprese come movieri per ridurre al minimo le attese e dell’utilizzo dei semafori solo di notte, in realtà ieri attivi anche di giorno, ma solo per motivi organizzativi, sostengono dalla Provincia.

Il cantiere della rotonda di Libarna

“Una volta conclusa la rotonda – spiega Paolo Platania, dirigente di palazzo Ghilini – sarà completato l’allargamento di Salita Crenna e dopodichè, a giugno, sarà chiusa la galleria della Crenna per eseguire l’allargamento, secondo il Cociv. Il traffico transiterà provvisoriamente tutto sulla salita omonima fino al termine del cantiere della galleria”. Salita Crenna è stata raddoppiata per consentire il transito anche di camion e autobus: manca solo l’ultimo tratto verso Serravalle, dove a fianco del muro di sostegno sarà costruita una gabbionata per sostenere l’ampliamento della carreggiata. L’allargamento del tunnel della Crenna, utile ai mezzi pesanti dei cantieri del Terzo valico sia tutto il traffico tra Val lemme e Valle Scrivia, sarà concluso nel 2019, ricordano ancora dalla Provincia. Rinviato il cantiere nei pressi del nuovo ponte sul Neirone (per il quale i lavori proseguono anche nei fine settimana): doveva essere aperto dal 23 aprile al 30 maggio, secondo un’ordinanza della Provincia, per consentire lo spostamento di cavi elettrici. Per il nuovo ponte sul Lemme tra Gavi e Carrosio, concluso da mesi, invece, resta un problema legato allo spostamento dei cavidotti, secondo la Provincia.

CONDIVIDI
Articolo precedenteNovi Femminile senza problemi su Vercelli e pronta ai playoff
Articolo successivoA Libarna antica in bicicletta dalla stazione ferroviaria arquatese.