Arquata Scrivia. La storia di don Luigi, che salvò quattro ebrei dalla furia nazista e le poesie- canzoni di Pierluigi Daglio

Gli appuntamenti, venerdì 25 e sabato 26 gennaio.

0
328
giornata-della-memoria-696x525

Due momenti culturali sono in programma questa settimana ad Arquata Scrivia; la prima proposta è organizzata nell’ambito delle manifestazioni previste per la Giornata della Memoria istituita in Italia nel 2000 e, estesa in Europa e in America, dall’Assemblea dell’Onu nel  2005, per commemorare le vittime del nazismo, la data canonica è il 27 gennaio, giorno in cui, nel 1945, i soldati russi aprirono i cancelli del lager di Auschwitz rivelando al mondo i crimini compiuti dai nazisti.

L’appuntamento con la “Memoria” è per venerdì 25 gennaio alle 10 del mattino nell’aula magna della scuola media, dove, sarà presentato il libro di Paolo Mazzarello, “Quattro ore nelle tenebre”. La storia racconta l’eroismo di un prete, don Luigi, sacerdote di Lerma che salvò quattro ebrei dalla furia nazista.  Trama: “Monferrato, 1943. Lisa Vita Finzi ed Enrico Levi, zio del futuro scrittore Primo, fuggiti da Genova in campagna allo scoppio della guerra, dopo l’8 settembre capiscono di non essere più al sicuro tra le mura del palazzo dei Martinenghi dove si erano trasferiti all’inizio del 1941. Con una coppia di amici cercano rifugio a Lerma nell’antico santuario della Rocchetta, dove da qualche anno è approdato uno strano prete, don Luigi Mazzarello. Intelligente, affascinante e dal passato turbolento, don Luigi riuscirà con abilità a resistere alle intimidazioni dei nazifascisti e a salvare la vita dei suoi protetti ebrei, mentre nei monti circostanti infuria una delle peggiori stragi nazifasciste del nostro paese, l’eccidio della “Benedicta”, che portò all’uccisione di 147 partigiani e alla deportazione in Germania di molti altri giovani. Quattro ore nelle tenebre, ricostruisce questa vicenda drammatica, una delle tante piccole luci che si accesero nel momento più cupo della storia”. Per le sue azioni don Luigi è stato insignito nel 2012 del titolo di “Giusto tra le Nazioni” dallo Yard Vashem di Gerusalemme. All’incontro sarà presente l’Autore.

Restando in tema letterario, sabato 26 gennaio alle 17.30, l’Area incontri della Biblioteca comunale, ospiterà la presentazione del libro di Pierluigi Daglio, dal titolo  “Poesie – Ripresa Tre – Solo Sguardi Lontani”. Nel volume sono pubblicate  poesie e canzoni scritte dal 2012 al 2018. Anche a questo incontro sarà presente l’autore.                     Questo libro conclude la “Trilogia del Passaggio” , dopo – “Poesie” uscito nel 2014 e – “Poesie Ripresa Due – Nuvole di passaggio” uscito nel 2016. La Trilogia del Passaggio descrive i passaggi che si affrontano, inevitabilmente, nel corso della propria vita e le conseguenze che ne scaturiscono: il passaggio dall’adolescenza all’età adulta, i passaggi da un amore all’altro e nell’ultimo i passaggi tra le varie situazioni che si vengono a creare durante la propria
esistenza. Ogni passaggio lascia un segno, crea un bookmark, come una sorta di segnalibro, che ci consente di andare a recuperare nella nostra memoria esattamente quel momento per poterlo riesaminare. “Siamo inevitabilmente costretti da ogni bookmark a fare dei bilanci, – spiega l’autore – a guardarci indietro, a travalicare i confini dei diversi passaggi per riconsiderarli alla luce del presente”.
Questo libro racconta di queste tematiche, descrive stati d’animo, ci porta per mano nei tortuosi percorsi dei sentimenti umani che scandiscono la nostra vita di tutti i giorni anche se, a volte, non ne siamo troppo consapevoli”.
Nel corso della presentazione  non ci saranno solo letture di poesie, ma Giampiero Daglglio suonerà e canterà anche diverse canzoni ,i cui testi sono parte integrante del libro come se fosse una specie di opera multidisciplinare in quanto i testi stessi delle canzoni trattano gli stessi argomenti del libro ; sensazioni, sentimenti, stati d’animo.