Arriva a Sisola il mercatino bio, gemellato con il bio mercato di Volpedo.

A Sisola, domenica 25 giugno, tanti prodotti del territorio  e molte novità.

0
597
Sisola al tramonto.

Tornano a Sisola, frazione di Rocchetta Ligure in Alta Val Borbera i prodotti bio del territorio appenninico delle quattro province. L’iniziativa, nata nel 2005 per recuperare l’antica di primavera; una fiera contadina del bestiame.

La bio fiera di Sisola

L’evento di quest’anno  rinnova con la partecipazione del “Mercato biologico di Volpedo” che per l’occasione sarà in trasferta, domenica 25 giugno, con inizio nella tarda mattinata.

Obiettivo del “Biomercato di Sisola” è un patto fra produttori e consumatori, per il rispetto della salute e dell’ambiente e per la tracciabilità del cibo.

Proprio per questo, i prodotti in vendita, hanno la certificazione bio o espongono una “carta d’identità” che certifichi l’intera filiera naturale, dal seme alla tavola.

La giornata si snoda fra incontri e racconti che parlano del nostro cibo quotidiano senza residui di sostanze chimiche proprie dell’industria agroalimentare: frutta e verdure di stagione appena raccolte e libere da confezioni che ne alterano la sostanza; il complesso lavoro delle api e dei loro “custodi” per ottenere un miele puro lontano dalle tante, troppe, sofisticazioni che purtroppo offre il mercato;  risaie fatte di biodiversità che generano cibo naturale, tradizionale, sano; farine di grani dalla storia antica, non irradiati con la modernità della resa a tutti i costi senza pensare alle conseguenze sulla nostra salute. E proprio per le nostre difese immunitarie, non mancano i funghi medicinali.

Anche i prodotti di origine animale, rispettano la filiera naturale, come i formaggi fatti con latte delle mucche all’erba. Infine, i vini di vitigni storici come il Timorasso.

Val Sisola – Foto di Andre86

Nei banchi del Biomercato, insomma, troviamo il cibo che fa bene a chi lo produce e a chi lo consuma, anche per uno spuntino”. Spiegano gli organizzatori.

Nel pomeriggio,  torna la “Caccia al Tesoro della Biodiversità” con il professore Marco Criniti che accompagna i più piccoli e non solo alla scoperta delle piante e dei fiori intorno a noi.

Al termine una “gustosa” merenda. Infine, da ogni banco, come regalo,  un prodotto-premio per una raccolta a scopo benefico.

Il Biomercato di Sisola è organizzato in collaborazione con il Mercato biologico di Volpedo – Associazione La Strada del Sale e la Proloco di Rocchetta Ligure, col patrocinio di Comune, Unione Montana Terre Alte e Aree Protette Appennino Piemontese.