Borghetto Borbera. Uccide il marito e chiama il 112: “Ero stanca delle botte”

La donna ha sedato e poi strangolato il marito con cui stava da 45 anni. Ora è in carcere.

0
1210

Omicidio ieri a Borghetto Borbera. Luciano Giacobone, 64 anni, è stato ucciso nella sua casa. Secondo la ricostruzione l’uomo, dopo una lite in famiglia si era recato al pronto soccorso di Novi Ligure con lievi ferite all’orecchio, ed era stato subito dimesso.

Le cose sono poi precipitate al rientro nell’abitazione, dove la lite è proseguita. A raccontarlo la moglie Agostina Barbieri, 60 anni che ieri alle 19.20 ha chiamato i carabinieri dicendo di aver strangolato il marito, dopo averlo sedato, spiegando di essere stanca delle continue violenze e maltrattamenti subiti nel corso degli anni da lei e dal figlio. Pare comunque che in passato non vi fossero mai state denunce di violenza. La coppia stava insieme da oltre 40 anni e sembra che l’aggressività dell’uomo sia scaturita negli ultimi mesi, in particolare nei confronti del figlio 27enne.

La donna è stata interrogata dai carabinieri di Novi Ligure, ai quali ha confermato i fatti.

Ora è nel carcere a Torino. La procura di Alessandria sta indagando.