“Fausto Coppi e la Storia del Ciclismo italiano”. Se ne parla al Museo dei Campionissimi

0
180
Il Campionissimo Fausto Coppi

Proseguono gli appuntamenti per celebrare i 100 anni della nascita di Fausto Coppi. Il 18 e 19 ottobre il Museo dei Campionissimi ospiterà l’ottavo convegno nazionale della Siss, Società Italiana di Storia dello Sport, che avrà come tema centrale “Fausto Coppi e la Storia del Ciclismo italiano”.

Non casuale né il luogo né l’argomento, Novi di fatto ha visto iniziare le gesta del “Campionissimo” del ciclismo italiano; a un secolo dalla sua nascita, ancora un’ occasione per parlare della storia di questa disciplina che, per buona metà del secolo scorso, ha avuto più fama e seguito del calcio, diventato poi sport italiano per antonomasia.

Il Museo dei campionissimi di Novi Ligure

«Partendo proprio dalla figura e dalle gesta sportive di Coppi – spiega l’ufficio stampa della Siss – si cercherà di ricostruire e sviscerare quello che era anche lo scenario socio-politico dell’Italia di quel periodo che intorno alle sue imprese, unitamente a quelle di Gino Bartali, di cui sarà sottolineato il dualismo, seppe far sentire veramente unita tutta la Penisola. La figura del grande campione delle due ruote sarà analizzata, negli interventi, appunto come simbolo storico dell’epoca, ma anche come eponimo di quello sport, calato in quella che era, ed è, la nostra corsa simbolo, il Giro d’Italia, ma sarà anche inquadrato come vero e proprio personaggio, politico e di spettacolo, oltre che come simbolo di rottura per la sua relazione con la Sig.ra Giulia Occhini nell’Italia puritana di quell’epoca».

L’apertura dei lavori con i saluti istituzionali è prevista venerdì alle 10,30. Le giornate del convegno sono articolate entrambe in due sessioni, una mattutina e una pomeridiana, alle quali il pubblico può partecipare liberamente.

Di grande interesse i temi che saranno affrontati dai numerosi relatori che daranno vita al convegno: «Prendendo spunto dalla figura di Coppi e dal ciclismo di quel periodo – sottolinea la Siss –, gli interventi analizzeranno quel fenomeno sportivo in altri contesti, come il cinema e la canzone, come anche al Sud e al femminile, per arrivare ad avere un quadro esaustivo di quello sport che vede coinvolte persone di tutte le età e di tutti i generi, fenomeno globale che da sempre la bicicletta ha rappresentato come simbolo sociale e non solo sportivo».