Il corpo senza vita di un senza tetto rinvenuto nello stabilimento della Niga Calze

0
54
Vigili del fuoco

Morire di freddo nel terzo millennio, in un Paese civilizzato sembra quasi impossibile.  Invece purtroppo ogni inverno le cronache riportano questi tristi episodi. E’ successo ad un clochard di nazionalità italiana di 54 anni. Il corpo senza vita dell’uomo è stato rinvenuto nell’ex stabilimento della Niga Calze, chiuso da una decina d’anni, dove probabilmente aveva cercato riparo.

A trovarlo, sono stati i carabinieri, insieme ai vigli del fuoco accorsi nell’ex fabbrica situata sulla provinciale 114 per Voghera, a seguito di una segnalazione arrivata al 112 intorno alle 19 di questa sera.

Al telefono una persona ha riferito che l’uomo non si vedeva in giro da alcuni giorni e, ha indicato nel capannone fatiscente, il luogo dove sovente il senzatetto si riparava. Le forze dell’ordine lo hanno trovato, grazie ai potenti fari in dotazione ai vigili del  fuoco circa un’ora dopo, adagiato su un vecchio materasso.

Il medico legale non ha ancora stabilito né la causa, né l’ora della morte, avvenuta probabilmente per ipotermia; ad un primo esame autoptico, il cadavere non riporta segni di violenza, ma sarà comunque l’autopsia a stabilire il motivo del decesso.