In via Mameli 40 giorni per rifare il porfido e mettere in sicurezza i pedoni.

Da lunedì il cantiere nel tratto tra piazza Martiri e l’incrocio con via Roma

0
597
Via Mameli a Gavi

Via Mameli, a Gavi, dalla chiesa parrocchiale a piazza Roma da lunedì 9 ottobre sarà chiusa al traffico per circa 40 giorni a causa del cantiere che sarà aperto per rifare l’acquedotto, la fognatura e soprattutto il porfido presente dalla metà degli anni ‘80. E‘ l’ultimo step del progetto di messa in sicurezza e riqualificazione della via principale di Gavi, avviato con l’installazione dei pilomat vicini all’asilo, all’incrocio con via Ospedale e in piazza Martiri della Benedicta. Opere finanziate, nel complesso, dallo Stato con 440 mila euro, con le quali il Comune vuole dare maggiore sicurezza ai pedoni eliminando il più possibile il traffico, sopratutto quello pesante, dal centro storico. Dopo la riqualificazione del tratto di via Mameli da piazza Martiri all’incrocio con piazza Roma e via Voltaggio i camion saranno deviati in via XX Settembre e gli autoarticolati non passeranno più a Gavi, secondo quanto annunciato dal Comune. I residenti in questa parte della via dovranno portare i bidoni della raccolta differenziata in un’isola ecologica allestita in via Roma poiché il transito sarà vietato anche agli automezzi di Gestione Ambiente.