Spento l’incendio a Mongiardino.

Il sindaco: "Grazie ai vigili del fuoco, e grazie di cuore ai volontari Aib"

0
2872
Canadair

Pare che questa volta sia  quasi finita e che l’incendio che ha distrutto circa 12 ettari di bosco nel comprensiori comunale di Mongiardino sia praticamente spento. Ancora nel corso della notte  il fuoco ha proseguito il suo cammino, interessando anche il versante in direzione Cremonte. I vigili del fuoco di Novi Ligure, insieme al corpo volontari dell’Aib, hanno presidiato la zona irrigando tutt’attorno le fiamme per circoscriverle.

L’intervento dell’elicottero

Questa mattina dalle 7.30 circa sono intervenuti i mezzi aerei, elicottero e Canadair. Ora inizia la fase conclusiva di bonifica congiuta del Corpo Aib Piemonte insieme ai vigili del fuoco, con il supporto dell’elicottero e del Canadaire che lancia sulle ultime ceppaie accese.

“La situazione dovrebbe essere ormai sotto controllo- dice il sindaco di Mongiardino Renato Freggiaro – dopo due giorni consecutivi di fuoco e fumo, la popolazione cominciava a temere per le loro case. Anche ieri mattina sembrava che l’incendio fosse domato, ma nuovi focolai hanno preso vita. Ora mi auguro sia davvero finita. Voglio ringraziare i vigili del fuoco, che come sempre hanno offerto un servizio eccezionale, ma soprattutto un grazie di cuore ai volontari dell’Aib della Val Borbera, di Stazzano, di Tassarolo, di Bosio e spero di non aver dimenticato nessuno, che per tutte queste lunghissime ore, hanno sempre presidiato il nostro territorio. Voglio sperare che ciò che è accaduto, non succeda più, ora il controllo sarà ancor più pressante”.

E chi vuol capire capisca, le istituzioni non posso sbilanciarsi, ma che si sia trattato di un incendio doloso è piu che un sospetto per molti.

Intanto il corpo Aib ringrazia sentitamente Mino Morando, sia per l’ottima accoglienza accordata in questi giorni particolarmente difficoltosi, sia per aver sostenuto tutta la logistica delle squadre.