Tanta partecipazione alla manifestazione “salviamo la Pernigotti”

0
1001

 

E’ partita da pochi minuti dai cancelli dello stabilimento Pernigotti di Novi Ligure, la manifestazione organizzata dalle sigle sindacali unite, per dire no alla chiusura della fabbrica dei cioccolatini pi famosi in Europa.  Molti i novesi e, non solo, che stanno accompagnando in corteo i dipendenti, che, qualora i turchi, proprietari dell’Azienda del Gianduiotto, mantenessero la loro assurda posizione di chiusura, rimarrebbero senza lavoro, esattamente come le centinaia di lavoratori dell’indotto. Insieme alle maestranze e ai cittadini, anche tanti amministratori e parlamentari, tra i quali naturalmente il sindaco della città, Rocchino Muliere. Presente anche il presidente della Regione, Sergio Chiamparino.   Il corteo attraverserà il centro cittadino, per concludersi in piazza Delle Piane.

Ecco le immagini

 

ARTICOLO IN AGGIORNAMENTO

“Chi siamo noi?” scandisce il corteo e la risposta è “Pernigotti”, lo slogan intervallato da “Lavoro”, ha accompagnato tutta la manifestazione. Ora il corteo è arrivato in piazza Dellepiane , sotto il grande albero addobbato per il Natale, un Natale che per i lavoratori della Pernigotti, non ha il sapore dolce del Gianduiotto. Un grande striscione ironizza “Mamma li turchi”…. E poi la parola ai sindacalisti e al sindaco Muliere, tutti si augurano che nell’incontro fissato al Mise, per la mattina del 8 gennaio, si  possa trovare una soluzione, che al momento pare non esserci. Il focus resta sull’importanza di salvare il marchio della storica azienda, orgoglio della Città.

Un ringraziamento ai partecipanti che si sono stretti intorno ai lavoratori; giovani, anziani, casalinghe, tutti insieme in un grande abbraccio di solidarietà.