A Voltaggio tra teatro, cinema e musica.

Dal 4 al 10 agosto

0
136
Uno scorcio di Voltaggio

Prosegue l’estate voltaggina con una serie di incontri che strizzano l’occhio alla cultura e spaziano tra teatro, cinema e musica.

Foto d’archivio

Il primo appuntamento è fissato alle 21 di domani sera, giovedì 4 agosto.  Sul palco dell’Area Sagre andrà in scena la versione della Compagnia del Bollito: “Arsenico e vecchi merletti”. Il capolavoro d’ironia dalle tinte noir scritto da Joseph Kesselring  debuttò a Broadway nel 1941. Nel 1944 la pièce teatrale, grazie a Frank Capra diventò un film.  Da quella “prima” sono passati più di 80 anni; sebbene di Arsenico e vecchi merletti  ci sino state molte versioni, le due tenere, care ziette dello scrittore Mortimer Brewster, continuano, tra cadaveri e personaggi surreali, a farci entrare in un’assurda spirale di comicità, uccidendo i coinquilini con il rosolio all’arsenico.

In scena:  Laura Bagnasco, Gianni Bisio, Michele Bisio, Giuseppe Canepa, Ivelise Carta, Olga Corsini, Rosella Debernardi, Carla Fossati, Lucrezia Palladino, Anna Rossi, Bruno Rossi. L’adattamento e la regia sono di Maria Angela Damilano, le scenografie di Bruno Rossi, trucco e parrucco di Cristina Anfosso.

Ingresso libero.

Dal teatro al cinema con il docu-film “Il cammino della Postumia”,  che verrà proiettato venerdì 5 agosto sempre nell’ Area Sagre. La  via Postumia  era la strada consolare romana fatta costruire nel 148 a.C. dal console romano Postumio Albino nei territori della Gallia Cisalpina, l’odierna Pianura Padana. Congiungeva per via di terra i due principali porti romani del nord Italia: Genova e Aquileia  valicando l’Appennino. Il film è di Alessandro Scillitani su un progetto di Giorgio Brugnoli  con: Olivia Barbieri, Ludovica Mantovan, Augusto Antonioli, Davide Mometto. Voce narrante Paolo Rumiz.

Ingresso libero

Il convento di Voltaggio

Sarà inaugurata mercoledì 10 agosto, alle 21 nella chiesa del Convento dei Cappuccini, la XLIII Stagione di concerti sugli organi storici, organizzata dagli Anici dell’Organo.

All’harmonium , costruito a Parigi nella fabbrica Debain nel 1846 e recentemente restaurato, si esibiranno l’organista Daniela Scavio e il tenore Simone Barbato.

Ingresso libero ad offerta per manutenzioni e restauri dei dipinti e sculture in legno della Pinacoteca. L’evento è organizzato dall’Associazione “L’Arcangelo” in collaborazione con Museo Cappuccini Genova e Comune di Voltaggio.

All’interno del convento si consiglia l’uso della mascherina FFP2. Info : tel.347.4608672 web: www. pinacotecadivoltaggio.it