Covid-19: Fornaro: bene provincia di Alessandria dopo la riapertura del 4 maggio

Bollettino aggiornato a venerdì 15 maggio.

0
728
covidtest1_interno

Federico Fornaro, capogruppo di Liberi e Uguali alla Camera spiega in una nota: “Dal confronto dei dati di venerdì 15 maggio con quelli dell’ultimo giorno di lockdown (domenica 3 maggio), emerge un andamento del numero di contagio in provincia di Alessandria migliore sia della media piemontese sia di quella nazionale”.

Ad Alessandria, infatti, il numero dei casi di contagio è cresciuto del 5,44% rispetto al 6,99% del Piemonte e il 6,25% del totale. Nell’indice dei contagi ogni 100.000 abitanti, la provincia di Alessandria mantiene però il triste primato con 898 contro 674 del Piemonte e 371 nazionale.

“ I dati sulla provincia di Alessandria – conclude Fornaro –  in questi primi giorni di riapertura parziale sono finalmente in miglioramento rispetto al resto del Piemonte e di altre regioni limitrofe. Un segnale positivo che deve spronare a proseguire nel rafforzamento organizzativo della gestione dei tamponi e dell’isolamento domestico”

 Ecco il bollettino diffuso questa sera dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte.

I pazienti virologicamente guariti, cioè risultati negativi ai due test di verifica al termine della malattia, sono 11.149 (+553 rispetto a ieri): 1028 (+53) in provincia di Alessandria, 450 (+17) in provincia di Asti, 508 (+11) in provincia di Biella, 1132 (+34) in provincia di Cuneo, 1018 (+78) in provincia di Novara, 5851 (+310) in provincia di Torino, 508 (+37) in provincia di Vercelli, 555 (+9) nel Verbano-Cusio-Ossola, 99 (+4) provenienti da altre regioni.

Altri 3527 sono “in via di guarigione”, ossia negativi al primo tampone di verifica, dopo la malattia e in attesa dell’esito del secondo.

Sono 27 i decessi di persone positive al test del Covid-19, di cui 4 al momento registrati nella giornata di oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid). A seguito della necessità di un puntuale allineamento dei dati con il Ministero, è stato richiesto alle Asl l’inserimento dei dati che erroneamente le stesse Asl non avevano ancora registrato in piattaforma: sono cosi risultati ulteriori 37 decessi risalenti al mese di aprile.

Il totale è ora di 3557 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi su base provinciale:  614 Alessandria, 212 Asti, 171 Biella, 324 Cuneo, 302 Novara, 1.581 Torino, 196 Vercelli, 122 Verbano-Cusio-Ossola, 35 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Sono 29.346 (+137 rispetto a ieri) le persone finora risultate positive al Covid-19 in Piemonte: 3779 in provincia di Alessandria (10 più di ieri), 1723 in provincia di Asti, 1022 in provincia di Biella, 2679 in provincia di Cuneo, 2565 in provincia di Novara, 14.896 in provincia di Torino, 1235 in provincia di Vercelli, 1093 nel Verbano-Cusio-Ossola, 251 residenti fuori regione ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 103 casi sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 108 (-8 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 1593 (-182 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 9412.

I tamponi diagnostici finora processati sono 239.507, di cui 132.346  risultati negativi.

Foto: Regione Piemonte