Domani il primo Memorial Stefano Farina, tra convegni e un triangolare al Girardengo

Prima al Museo dei Campionissimi e poi allo stadio con le giovanili di Novese, Inter e Genoa

0
526

Ad un anno dalla scomparsa di Stefano Farina, prematura e dopo una lunga ma celata malattia, Novi ricorda l’uomo, l’arbitro e il dirigente che ha portato nel mondo il nome della città. Una giornata in suo ricordo che parte dall’iniziativa di Camillo Acri, altro nome di spicco della sezione novese, che ha sempre considerato Stafano come un figlio.

Farina ha calcato per anni i campi italiani ed europei, rivelandosi uno dei migliori fischietti italiani di sempre, arrivando poi come dirigente a designare la serie B. La sua promettente carriera dirigenziale si è fermata il 23 maggio 2017, lasciando increduli molti, tra cui gli associati della sua sezione e i suoi arbitri della CAN B.

Questa giornata vuole essere solo un primo evento in ricordo di Stefano e sarà divisa in due momenti:  al mattino, a partire dalle 10.00, ai “Campionissimi” si terrà  un convegno dedicato alla prevenzione delle malattie oncologiche con Franco Montefiore (primario di Urologia al San Giacomo), Maria Grazia Pacquola (primario di Senologia all’ospedale di Tortona) e Paola Queirolo (oncologa del San Martino di Genova). Al pomeriggio,  allo stadio Girardengo si giocherà, invece,  dalle 16.45 alle 19.00 un triangolare di calcio tra le rappresentanze giovanili di Inter, Genoa e Novese. Il ricavato dell’ingresso, a offerta, sarà devoluto al reparto del San Martino che si occupa della ricerca sul melanoma.

Tra le fila della Novese giocherà anche Francesco Farina, il figlio di Stefano, tesserato per la Lupa Roma. Prevista anche la partecipazione degli studenti del liceo sportivo Amaldi. «E dovremmo avere con noi anche Paolo Casarin», dice Acri. Oggi commentatore televisivo su Rai-2, fu proprio Casarin, all’epoca designatore arbitrale, che fece esordire Farina in Serie A (in Foggia-Reggiana del 1995). Da quel giorno l’arbitrò novese collezionò altre 235 presenze nella massima divisione. Ad arbitrare il triangolare ci. saranno, orgogliosamente, tre giovani fischietti novesi.