Marianna Balducci e Guido Quarzo le guest star del Sarvego Festival  

E a Carrega s’inaugura la biblioteca per ragazzi

0
257

Le nuove tappe del Sarvego Festival arrivano a Roccaforte a Carrega Ligure. Il primo appuntamento è in calendario venerdì 13 alle 16.30 tra i castagni secolari del Bosco dei Narcisi di Roccaforte Ligure, con Io sono foglia (Bachilega, 2020) Premio Andersen come miglior libro 0/6 anni e Super premio Andersen di questa ultima edizione.

A farsi foglia ci sarà l’illustratrice riminese Marianna Balducci che racconterà i segreti di questo albo che mescola illustrazione e fotografia.  Il pomeriggio proseguirà con un laboratorio tra foglie, matite, colori e immaginazioni. Nel 2018 con il suo primo libro foto-illustrato “Il viaggio di Piedino” (Bacchilega Junior) Marianna Balducci ha vinto il premio Nati per leggere. Il disegno è lo strumento preferito per comunicare ed esplorare il mondo di questa illustratrice, che ama sperimentare combinazioni tra strumenti tradizionali e digitali e, in particolare, tra disegno e fotografia, come accade proprio nel libro ospite del Festival.

Il giorno dopo , sabato 14 agosto, sempre alle 16.30, ma a Carrega Ligure, ci sarà Guido Quarzo, autore de Il bambino, la volpe e il buio (San Paolo Edizioni, 2020).  Scrittore di romanzi, racconti e poesia per l’infanzia, Quarzo ha vinto il Premio Andersen come miglior autore dell’anno ed è più volte stato finalista al Premio Strega Ragazze e Ragazzi, nel 2020 con La danza delle rane. L’autore leggerà i passi più salienti del libro, racconterà la scrittura e coinvolgerà i ragazzi in un gioco tra parole e illustrazione.

Un pomeriggio importante per Carrega che in questa occasione inaugurerà la biblioteca per ragazzi, nuovo punto di riferimento per la vita culturale della Valle.

Al termine dell’inaugurazione, Giocalbosco, un’esplorazione ludica e narrata alla scoperta del bosco, a cura della Fattoria Didattica di Valli Unite.

Infine, dalle 21.00, la tappa di Sarvego Festival a Carrega proseguirà attorno al fuoco ad ascoltare le storie di Terra di Fiaba, laboratorio dell’Ecomuseo di Cascina Moglioni in collaborazione con l’Ente di Gestione delle Aree Protette Appennino Piemontese. Un patrimonio di fiabe e racconti che per secoli la tradizione orale ha tramandato nel territorio del Parco Capanne di Marcarolo e che nel 2004 è stato raccolto nel libro Favole dell’Oltregiogo a cura dell’Ecomuseo.