Quasi 1 milione di euro per rifare il piccolo ponte sul Neirone.

L’intervento sul manufatto della strada provinciale 162 per Monterotondo, a Gavi, finanziato dalla Provincia con il Pnrr come i lavori per la frana della Lomellina

0
719

Servono ben 970 mila euro per rifare il piccolo ponte sul Neirone a Gavi, lungo la strada provinciale 162 per Monterotondo. Il dato emerge dal decreto con cui la Provincia ha approvato l’accordo di programma con la Regione relativo ai fondi del Pnrr destinati alla gestione del rischio alluvione e alla riduzione del rischio idrogeologico. Palazzo Ghilini ha ottenuto in totale 4,9 milioni di euro di fondi europei per 7 progetti e quello per il piccolo ponte è uno dei più costosi. Servono infatti interventi nel corso d’acqua e sulla struttura del ponte con una modifica del tracciato delle rampe di innesto. Il ponte era stato chiuso nell’estate del 2020, quando una parte era crollata nel Neirone. Chi deve andare a Monterotondo era stato costretto a percorrere la strada comunale della Lungarola, stretta e quindi pericolosa, non adeguata ai mezzi pesanti, obbligati a passare da Serravalle Scrivia. Nel 2021, grazie all’intervento del Comune, il ponte è stato riaperto solo alle auto con un senso unico alternato, in attesa dei lavori. All’epoca era stata prevista una spesa di 500 mila euro per a sistemazione del manufatto, cifra oggi quasi raddoppiata. La Provincia ha ottenuti anche 600 mila euro per la frana lungo la strada 158 della Lomellina a monte di Gavi: deve essere consolidato il sostegno del corpo stradale esistente e realizzata una protezione del versante a monte con reti paramassi e geotessuti. Si deve inoltre procedere con la regimazione delle acque. La frana era caduta nel 2014 e poi ancora nel 2019 in occasione delle alluvioni.