“Coppi e il diavolo”, un omaggio all’Airone

Il 2 gennaio al Museo dei Campionissimi

0
908
Lo storico passaggio della borraccia tra Coppi e Bartali

Il 2 gennaio 1960 moriva Fausto Coppi, uno tra i più grandi talenti dello sport. L’anniversario della morte del campione di ciclismo suscita sempre forti emozioni e nel giorno della sua scomparsa, si rievocano le sue gesta, la cui memoria è ancora viva e presente.

Per rendere omaggio all’Airone, la Città di Novi Ligure propone per domenica 2 gennaio alle 15 al Museo dei Campionissimi lo spettacolo di “Coppi e il diavolo. Ovvero quando il campionissimo incontrò Gioanbrerafucarlo, scritto e recitato dall’attore Davide Ferrari, in collaborazione con Gino Cervi, con le canzoni di Claudio Sanfilippo. La pièce è tratta da un famoso libro, che ha fatto di Coppi un vero personaggio da romanzo epico, scritto da Gianni Brera, ancora oggi considerato il più importante giornalista sportivo italiano. Brera racconta quello che si nasconde dietro la facciata: i retroscena della vita di un uomo con le sue debolezze, le sue gioie, i suoi errori, che ha scelto il duro mestiere di pedalare per vincere il diavolo che segue ognuno di noi e che per Coppi è stato dapprima la bicicletta, poi Bartali, poi la vita privata e infine la malaria mortale.

L’evento sarà presentato dalla giornalista Mimma Caligaris. Per partecipare è obbligatorio il green pass rafforzato (over 12) e l’uso della mascherina.

Si ricorda che fino al 15 gennaio  è possibile visitare la mostra “Naturalmente Astratto”, un omaggio alla carriera di Alberto Boschi, tra i maggiori artisti del territorio che ha segnato la pittura del secondo Novecento. Per raccontare l’intensa poetica del suo percorso sono esposte circa 100 tele.

Nel periodo invernale il Museo dei Campionissimi osserva il seguente orario di apertura: venerdì 9 – 13 | 15 – 19; sabato, domenica e festivi 10 – 13 | 15 – 19. Giorni di chiusura: Natale (25 dicembre) e Capodanno (1° gennaio).

Per informazioni: tel. 0143 772 230 – 0143 772 266

[email protected]

www.museodeicampionissimi.it