Nati per leggere. Una grande festa per grandi e piccini che ha coinvolto il territorio

Borghetto ha ospitato la festa conclusiva del progetto "...un curricolo verticale sulla lettura", con la partecipazione di ragazzi del Ciampini di Novi Ligure

0
1236

Davvero una bella festa, quella che si è svolta venerdì 15 maggio a Borghetto Borbera, per la conclusione annuale del progetto “Nati per leggere…un curricolo verticale sulla lettura”.

L’iniziativa da tre anni coinvolge gli alunni di tutti i plessi dell’Istituto Comprensivo Arquata Scrivia – Vignole Borbera, accompagnandoli in un universo di fiabe, racconti e leggende di tutto il mondo volti a sottolineare l’importanza della valorizzazione culturale e passare l’unico grande messaggio che accomuna tutti: “I popoli si cibano per vivere, ma si narrano per sopravvivere “.

Il numeroso pubblico intervenuto alla festa ha assistito ad un susseguirsi di rappresentazioni musicali, teatrali, orali dei miti e leggende lette in classe dagli alunni di ogni ordine e grado. Dalla leggenda del tè cinese alle cronache dell’olimpo, dai canti di Ulisse al balletto dei quattro elementi della natura, dalla leggenda di Sigfrido ai grandi amori mitologici accompagnati col flauto, dalla drammatizzazione di Romolo e Remo all’invenzione di leggende ad opera dei ragazzi della Secondaria, fino al canto Tumbalalaika in lingua yiddish che ha chiuso in una sola voce la manifestazione. Tutti i ragazzi che hanno partecipato alla gara dei rapsodi sono stati premiati con libri per la biblioteca scolastica e diploma di riconoscimento come narratori dei giorni nostri. I ragazzi della Secondaria sono stati premiati dall’autore Gianni Caccia con i libri “Anselmo, il locomotore color pompelmo” e “Le nuove avventure di Anselmo; quelli della Primaria dal Sindaco Enrico Bussalino e dal presidente del Consiglio d’Istituto Elisa Marchi con i libri autografati da Luigi Dal Cin e quelli dell’Infanzia dalla docente Barbara Raineri con il suo primo volumetto dal titolo “ Narra tè…notte!” edito da Puntoacapo. Quest’ultima casa editrice non ha solo esposto alla fiera del libro, ma ha offerto i libri per le varie premiazioni compreso “La formula del bene” vinto dalla scuola Primaria di Borghetto Borbera durante la caccia al libro.

Grande successo il laboratorio artistico sull’arte nella mitologia ad opera dei genitori della scuola Primaria di Vignole Borbera così come quello della giovane illustratrice Giulia Segantin presso la fiera del libro allestita dall’associazione Librialsole. Nella piazza centrale grande presenza scenica dei tavoli e il servizio ineccepibile ad opera dei professori e ragazzi del Ciampini- Boccardo di Novi Ligure che hanno saputo dare col loro servizio un valore aggiunto all’evento. Gli attori coinvolti erano veramente tanti: dai bambini , al personale docente, alle famiglie, all’amministrazione comunale di Borghetto Borbera e Vignole Borbera, alla Proloco, la Croce Rossa di Vignole, il sistema bibliotecario Novese, l’Istituto Ciampini di Novi Ligure, la casa editrice Puntoacapo, l’associazione Librialsole, Gianni Caccia, Giulia Segantin, fino all’Iper di Serravalle Scrivia.

Una giornata splendida sia dal punto di vista climatico che culturale…un tè letterario che rimarrà nei  cuori e nei ricordi di quanti vi hanno partecipato.

Queste le immagini della festa.