“Pizzicati” due ladri di vestititi

0
141

Due romeni, di 27 e 19 anni, sono accusati di ricettazione in concorso, in quanto trovati in possesso di 36 capi d’abbigliamento provento di furto.

Nella serata del 13 febbraio i carabinieri, durante un posto di controllo istituito sulla Provinciale 35 Giovi, hanno notato un’autovettura con targa tedesca provenire da Alessandria. L’auto era intestata ad un connazionale degli occupanti e non era censita in banca dati. Pertanto i militari hanno deciso di approfondire il controllo e hanno scoperto che i due giovani occultavano nel bagagliaio all’interno di sacchi della spazzatura, i capi d’abbigliamento con ancora apposta la placca antitaccheggio e con le etichette, per un valore totale di 925 euro.

Gli accertamenti hanno consentito di verificare che i capi erano stati asportati nella stessa mattinata in un negozio di corso Roma ad Alessandria, presumibilmente mediante l’utilizzo di una borsa schermata. I due romeni, non avendo fornito nessuna valida giustificazione circa il possesso della merce, sono stati denunciati per ricettazione e sottoposti a fermo, non avendo un domicilio in Italia ed essendo stati controllati a bordo di un’autovettura tedesca. Nella nottata sono stati quindi tradotti nella casa circondariale “Cantiello e Gaeta” di Alessandria a disposizione della Procura. La merce, intanto, è stata restituita al titolare del negozio alessandrino.