Quale futuro per i dipendenti di Scarpe & Scarpe?

0
266

“Quattordici punti vendita della catena Scarpe&Scarpe, hanno chiuso lasciando una scia di lacrime e disperazione in tutti coloro che ci lavoravano che per anni hanno creduto nel progetto e nelle strategie aziendali di espansione commerciale. Anni di sacrifici senza mai tirarsi indietro davanti alle necessità con l’unico obbiettivo di far funzionare al meglio il punto vendita, la famiglia molto spesso veniva dopo il bisogno dell’azienda e di questo nessuno ha tenuto conto, si sono guardati i freddi numeri che non hanno cuore, che invece i lavoratori e lavoratrici hanno messo nel loro quotidiano lavoro in questi anni senza mai risparmiarsi. Tutto questo non si può cancellare tirando giù una saracinesca, dietro una divisa e una targhetta ci sono delle persone madri e padri di famiglia che non  meritavano questo. Ci sono tutti gli altri lavoratori dei punti vendita ancora aperti sul territorio nazionale e della nostra provincia Casale Monferrato, Tortona , Serravalle Scrivia, Alessandria, che meritano chiarezza su cosa ne sarà del loro futuro, gli errori fatti da altri non possono e non devono ricadere su di loro. La nostra massima solidarietà va ai lavoratori e lavoratrici dei punti vendita chiusi, come Organizzazione Sindacale non possiamo e non vogliamo guardare saracinesche che si abbassano senza fare nulla , non lo meritano i lavoratori che hanno perso il lavoro non lo meritano i lavoratori che non hanno certezze sul destino dei loro punti vendita ancora aperti”.