Quelli del ’38 al “giro di boa” degli 80 anni

0
1504

Le “giovanotte” e i “giovanotti” del ’38 hanno festeggiato domenica 9 dicembre 2018 il loro ottantesimo compleanno.

Sempre sulla breccia “Quelli del ‘38”, così come hanno chiamato la loro associazione, si sono ritrovati con le “gambe sotto il tavolo” presso il mitico e storico albergo ristorante Viaggiatori, dove, con un lauto pranzo, hanno, non solo ricordato i loro anni più felici, ma hanno anche fatto il punto della situazione del loro sodalizio.

Ricordiamo infatti  che i componenti di questa mitica Leva hanno dato alle stampe dieci anni fa un libro titolato: “Um suvena…” (“Mi ricordo…”), dove, con una tiratura record di mille copie (tutte vendute ad eccezione di quella regalata al papa, Benedetto XVI, consegnata direttamente da Giuseppe De Carli), ricordavano i fatti più salienti della loro vita, la cui gran parte si è sviluppata nei difficili anni del Dopoguerra, ma godendo anche dei mitici anni Sessanta, quelli del boom economico.

Con il considerevole ricavato di quel libro e di altre importanti iniziative nel mondo dello spettacolo, hanno raccolto fondi per recuperare il coro ligneo della Chiesa della Collegiata e proprio quest’anno l’intero coro è stato riportato agli antichi splendori.

Durante la Santa Messa officiata da Mons. Martino Canessa, Vescovo emerito della Diocesi di Tortona, anche lui un “ragazzo” del ‘38, è stata posizionata nel Coro una “Targa ricordo” dell’impegno profuso dalla Leva del 38 per recuperare questo bene prezioso e nella Targa fa bella mostra di sé anche il nome della signora Elsa Perotti, generosa benefattrice.

Tra i commensali d’onore, oltre a Mons. Martino Canessa, spiccavano anche e figure di Don Livio Vercesi, Don Sandro Cassulo e Don Massimo Bianchi.

Ma anche con questo pranzo “Quelli del 38” hanno voluto essere utili alla comunità, destinando il ricavato delle quote di partecipazione al pranzo stesso, alle maestranze della Pernigotti che in questo momento, proprio sotto Natale, stanno attraversando un periodo di grande difficoltà.