Voleva essere visitato subito e dà di “matto” al pronto soccorso.

0
398

I carabinieri di Novi Ligure hanno denunciato per interruzione di pubblico servizio un marocchino 34enne con pregiudizi di polizia. L’uomo, si era recato al pronto soccorso del San Giacomo perché accusava dolori addominali.  Il personale del triage gli ha attribuito un codice di priorità “verde”, dopo pochi minuti di attesa, lui è andato in escandescenza, si è strappato la mascherina e ha scagliato una barella contro il muro sempre mantenendo un atteggiamento minaccioso nei confronti dei sanitari. Il comportamento dell’uomo ha richiesto l’intervento di tutti i sanitari presenti, distogliendoli dalle prioritarie incombenze sanitarie. L’uomo è stato multato anche per il mancato utilizzo dei dispositivi di protezione individuali introdotti come misura per il contrasto della diffusione della pandemia in atto.

Inoltre, sempre i carabinieri di Novi Ligure hanno deferito in stato di libertà un indiano 47enne, con pregiudizi di polizia, per uso di atto falso. L’uomo, fermato alla guida della propria autovettura, ha esibito una patente di guida rilasciata dalle autorità indiane risultata falsa. Il documento di guida è stato sottoposto a sequestro e il contravventore è stato multato per guida senza patente, con contestuale sanzione accessoria del fermo amministrativo del mezzo.

I carabinieri di Serravalle Scrivia, a conclusione degli accertamenti, hanno denunciato tre algerini di 28, 31 e 34 anni, residenti in Francia, responsabili di avere sottratto capi di abbigliamento del valore complessivo di circa 1.700 euro dal punto vendita “Moncler” presente all’interno del “Serravalle Designer Outlet”.  I tre sono stati  fermati dal personale di vigilanza e consegnati ai Carabinieri, che gli hanno identificati.  La refurtiva è stata recuperata e, immediatamente restituita al responsabile del punto vendita.