Attenzione alle truffe telefoniche

A Tortona due anziani sono stati derubati di 13 mila euro

0
1746
carabinieri auto

Truffe con l’inganno della telefonata da parte di falsi carabinieri: a Tortona due anziani sono stati derubati di circa 13 mila euro complessivi.

Il primo è un uomo di 75 anni: ha ricevuto una telefonata da una persona che ha detto di essere un maresciallo dei carabinieri. «Volevo avvisarla che suo figlio ha avuto un incidente stradale con una auto non assicurata – diceva – e per evitare ulteriori conseguenze penali è meglio rivolgersi ad un avvocato che con 4-5 mila euro riuscirà a sistemare tutto. Fra mezz’ora l’avvocato passerà da casa sua a ritirare i soldi». Alla porta dell’anziano, poco dopo, si è presentato un uomo dicendo di essere l’avvocato del figlio ed è riuscito a farsi consegnare ben 10 mila euro prima di allontanarsi. Soltanto dopo il pensionato si è reso conto di essere stato truffato e ha avvisato i carabinieri.

La seconda vittima è una donna di 86 anni: anche lei ha ricevuto una telefonata che parlava di un incidente avvenuto alla nipote e che per mettere a tacere la vicenda ci volevano 3 mila euro. Anche in questo caso i truffatori si sono presentati alla porta dell’anziana, si sono impossessati del denaro e sono spariti.

I carabinieri invitano la cittadinanza alla massima attenzione e a non credere agli sconosciuti che chiedono soldi per telefono, né, tantomeno, farli entrare in casa. Il consiglio è innanzi tutto di verificare con i propri familiari se l’incidente è effettivamente avvenuto e di dare subito l’allarme chiamando il 112.