“BenedictaFest”, un pomeriggio di festa tra arte, favole, giochi e musica.

Domenica 21 agosto a Capanne di Marcarolo.

0
176
Capanne di Marcarolo

L’ultimo evento dell BenedictaFest, in programma al Centro di documentazione Cascina Pizzo, di Capanne di Marcarolo si terrà domenica 21 agosto.

Cascina Pizzo

La festa inizierà alle 16 con un momento dedicato ai più piccoli. I bambini potranno divertirsi con l’animazione e gli affascinanti racconti di Paola Bortoluzzi (l’evento è gratuito ma per partecipare è necessario prenotare, via mail all’indirizzo [email protected] oppure ai numeri 339 7937300 / 339 8026562).

Sempre dalle 16 sarà possibile partecipare a una visita guidata al Sacrario della Benedicta e scoprire il progetto “Abbey Contemporary Art” insieme al professor Enrico Ghiotto e all’architetto Michele Dell’Aria. Inoltre, a  Cascina Pizzo, è allestita la mostra La Resistenza e il battito di ciglia; illustrazioni e le immagini in movimento di Ivano A. Antonazzo,

Dalle 18, nel prato davanti al Centro di Documentazione, Chiara Giacobbe regalerà al pubblico lo spettacolo All girls who sing for freedom, dedicato alle canzoni di protesta al femminile. Con il suo inseparabile violino, Chiara Giacobbe sarà accompagnata dalla chitarra acustica di Alessandro Balladore. In scaletta  anche alcuni brani dell’EP d’esordio Ready to go” e del fortunato album “Lionheart”. Talentuosa e versatile, Chiara Giacobbe collabora e ha collaborato con molti musicisti. Da anni fa parte della line up degli Yo Yo Mundi e ha partecipato alla realizzazione degli ultimi due album Evidenti Tracce Di Felicità e La rivoluzione del battito di ciglia”. Tra le collaborazioni spiccano poi quelle con artisti del calibro di Richard Lindgren, Jesse Terry, Port Nasim, Rod Picott, Will T. Massey, Grand Drifter, Trent Miller, Dan Raza e Paolo Bonfanti.

Come sempre, dopo il concerto ci sarà la merenda sinoira offerta dall’Associazione Memoria della Benedicta.

La seconda edizione del “BenedictaFest”, chiude domenica 27 a Campo Ligure con uno speciale concerto di GANG e Yo Yo Mundi dedicato a Don Andrea Gallo.  

Da settembre ci saranno muovi appuntamenti nei luoghi d legati alla Benedicta e alla sua Associazione per raccontare altre connessioni tra arte, storia e memoria.

Il Benedicta Festival, ha il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria e dell’Assessorato alla Cultura della Regione Piemonte, ed è realizzato in accordo con enti, associazioni e istituzioni che fanno parte dell’Associazione “Memoria della Benedicta”.  Conta su ulteriori collaborazioni, tra le quali quella della Fondazione CRT, del Polo del ‘900, “Archivissima”, “Attraverso Festival”, “Museo della Resistenza della Valle Borbera”, lstituto Nazionale “Ferruccio Parri” e la Rete nazionale dei “Paesaggi della memoria”.