Castelnuovo Scrivia. Fugge all’alt dei carabinieri. Inseguito e arrestato.

Addosso aveva 161 dosi di cocaina, del peso di oltre un etto, pronte per essere spacciate.

0
841

Altro colpo allo spaccio di droga ad opera dei Carabinieri tortonesi. Nel tardo pomeriggio di ieri, i Carabinieri di Castelnuovo Scrivia, al termine di un inseguimento nelle vie cittadine, protrattosi nella vicina area boschiva e dopo una breve colluttazione, hanno arrestato B.H., 26enne di nazionalità marocchina, già noto alle Forze dell’Ordine.

Il giovane si trovava a bordo di una Toyota Yaris insieme ad una altra persona, riuscita a fuggire. Quando i Carabinieri, in via Roma, hanno fatto segno agli occupanti dell’auto di fermarsi, questi si sono dati alla fuga, subito inseguiti dai militari con la loro auto di servizio. Sul posto sono state fatte convergere anche altre auto di pattuglia e i malviventi, dopo aver tentato di fuggire imboccando una strada di campagna, hanno abbandonato l’auto cercando di dileguarsi tra la vegetazione. I militari della Stazione CC di Castelnuovo Scrivia ne hanno individuato uno, successivamente identificato nel 26enne marocchino, riuscendo a raggiungerlo e, nonostante questi cercasse ripetutamente di colpirli con calci e pugni, a bloccarlo e ad ammanettarlo. Perquisito, il giovane è stato trovato in possesso di una busta di cellophane con all’interno ben 161 dosi di cocaina “termosaldate”, pronte per essere spacciate, del peso di oltre un etto.

Dapprima condotto in Caserma per le formalità di rito, dichiarato in arresto, su disposizione dell’autorità giudiziaria è stato condotto presso il suo domicilio in attesa di essere processato con rito direttissimo. Dovrà rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e di resistenza a pubblico ufficiale.