Quattro filoni d’indagine sulle amministrazioni targate Albano.

I carabinieri sabato di nuovo in municipio: dopo concussione e peculato, ora indagano per le residenze “elettorali” e sugli affitti versati dal Comune.

0
503
tribunale di alessandria
Il palazzo di giustizia di Alessandria

Sono ben quattro i filoni di indagine che fanno riferimento alla gestione del Comune di Gavi da parte delle maggioranze guidate da Nicoletta Albano. L’ultimo, secondo quanto riferisce il quotidiano La Stampa, riguarda gli affitti versati dal Comune negli anni scorsi. Al momento non è dato sapere se i pagamenti riguardino solo la locazione di locali di proprietà private in uso al Comune o anche il versamento di quote provenienti dalle casse comunali a favore di persone che vivono in affitto. Fatto sta che sabato scorso i carabinieri erano ancora a Gavi per proseguire le indagini. I precedenti filoni, come è noto, riguardano la concussione e il peculato e vedono indagata la Albano. Nel primo caso per il presunto ricatto nei confronti dell’allora sindaco Rita Semino, emerso a gennaio grazie alla denuncia di quest’ultima.

Il municipio di Gavi

Si attende la decisione del gup sulla richiesta di rinvio a giudizio, da parte della Procura, di Albano insieme all’ex segretaria comunale, Giovanna Sutera, al capo dell’ufficio tecnico Pierpaolo Bagnasco e all’ex consigliere di maggioranza Eugenio Rabbia. Nel secondo filone l’ex vicesindaco è accusata di essersi fatta rimborsare dal Comune spese per 33 mila euro (somma sequestrata dal conto personale della Albano) per acquistare cibo per cani, droni, scope elettriche e zanzariere. Il terzo filone di indagine riguarda le residenze ottenute da alcune persone, candidate nella lista della Albano, Gavi nel cuore, o inserite nel suo “staff” elettorale, poco prima delle elezioni. L’obiettivo sarebbe stato far avere più voti alla lista. Intanto, stasera, 29 settembre, il sindaco Carlo Massa formerà la sua giunta comunale, che sarà presentata nella seduta del Consiglio comunale di insediamento in programma la prossima settimana.